Tra mare e montagna, ecco cosa fare a Catania

Catania tra mare e montagna Tra le città siciliane da visitare, non dimenticare di fermarti a Catania. La bellezza della cittadina che vanta un mare bellissimo e delle coste eccezionali rimarrà nella tua mente per sempre. Storia, arte, movida e monumenti da vedere arricchiscono le strade e il barocco delle pavimentazioni accompagna il turista dall’Etna…

alla scoperta dell'etna-2979915_640 (1)

Catania tra mare e montagna

Tra le città siciliane da visitare, non dimenticare di fermarti a Catania. La bellezza della cittadina che vanta un mare bellissimo e delle coste eccezionali rimarrà nella tua mente per sempre. Storia, arte, movida e monumenti da vedere arricchiscono le strade e il barocco delle pavimentazioni accompagna il turista dall’Etna al mare. Non dimenticare i piatti tradizionali, il pesce fresco che potrai gustare in ricette originali e prelibate. Non parliamo poi dei dolci tipici come i cannoli, la cassata e molti altri a base di ricotta. Non mancheranno le granite a rinfrescarti nelle passeggiate piacevoli con il profumo di tanti fiori variopinti e di agrumi dal sapore intenso. Se non sai quale luogo scegliere, se andare al mare o in montagna, a Catania troverai entrambe.

Barocco ed Etna

Statua Elefante Catania
Piazza Duomo Catania

Con un contorno marino e con L’Etna alle spalle, lasciati affascinare da Catania, visitando il suo centro storico, che vanta di essere patrimonio dell’Unesco. Catania sorge alle pendici dell’Etna, sia in bene che in male, esso fa parte della città. L’Elefante, che la gente del luogo chiama Liotru, è il suo simbolo. Esso è posto in una fontana e si erge maestoso nel centro nella Piazza del Duomo. Sta a rappresentare per la città sicula ogni passaggio e storia di chi ha abitato il luogo. Si annoverano infatti: i cartaginesi, romani, bizantini, arabi, normanni. I frati benedettini lo hanno riportato in città, dopo che per anni tutti se ne erano dimenticati.

Catania e la sua “montagna”, l’Etna

cattedrale di sant'agata catania
La piazza del Duomo non devi perderla, visitarla è un obbligo. La storia di questa piazza è immersa nel mistero. Su di essa si innalza con imponenza la Cattedrale di Sant’Agata, al cui interno troverai numerose reliquie. La Cattedrale è dedicata alla santa annoverata come patrona di Catania. I catanesi sono fortemente legati al culto della santa. L’ultimo tra i terremoti che ha distrutta la Cattedrale risale all’anno 1693. L’emblema ecclesiastico è stato restaurato in stile barocco. Proprio lì vicino puoi visitare il Palazzo del Seminario dei Chierici che si collega alla cattedrale e la cui facciata è stata realizzata con pietre di origine vulcanica. Ricordiamo anche la Chiesa di San Francesco, dove dimorano i resti di Eleonora D’Angiò. Si tratta della principessa del Regno di Napoli. Potrai visitare anche la Basilica della Collegiata che si trova lungo la Via Etnea e la Chiesa di San Placido.

Un museo e tanto relax

VILLA BELLINI
Non dimenticare il Museo del Giocattolo, ospitato dal Palazzo Bruca. Lì troverai molti giochi di un tempo in esposizione. Potrai ammirare la fontana raffigurante il dio Nettuno. Potrai quindi rilassarti immerso nel verde dei molteplici giardini che contornano Catania. Quello che è il più conosciuto, il Giardino Bellini risale al ‘700. Puoi raggiungerlo attraversando un’entrata monumentale che costeggia la via Etnea. Questa è una delle principali strade di Catania. Il parco contiene più di un capolavoro: il viale degli Uomini Illustri, composto da 12 statue, l’orologio con uno dei quadranti realizzato completamente da fiori.

Dalla montagna al mare

Il mare Jonio si estende per 65 km intorno a Catania. Le spiagge sono in grande parte sabbiose, anche se è presente la ghiaia. A queste si alternano gli scogli. La Playa con la sua sabbia bianca e più di un stabilimento balneare, camping e albergo è tra le più famose di Catania. Essa va dal porto e giunge fino ad Agnone Bagni, per una lunghezza di circa 18 km. In estate è tutta affollata e i bagni lussuosi sono attigui a quelli comunali. Durante la notte si scatena la movida e la musica armonizza con le onde del mare. A nord est di Catania troverai la spiaggia Praiola di Giarre. La sabbia è scura, visto che ha origini vulcaniche. Le rocce di tufo la circondano e la spiaggia si trova tra Catania e Taormina.

La spiaggia del Mulino di Acireale

Santa Maria delle Grazie Acireale

La spiaggia del Mulino di Acireale è da visitare. Si tratta di una località ancora selvaggia che si può raggiungere solamente con difficoltà. Ne vale però la pena, le acque limpide e azzurre ripagano ogni sforzo fatto. Aci Trezza è un’altra spiaggia di origine vulcanica adatta a immersioni e snorkeling e famosi sono i suoi faraglioni. Catania è famosa per la sua cucina. Pesce fresco cotto magistralmente o gli spaghetti di acciughe e pan grattato vengono serviti nei ristoranti e nelle trattorie vicini al mercato. Il quadrato d’oro è il centro della movida catanese. Piazza Duomo, Piazza Università e Piazza Teatro Massimo sono ricchi di locali dove trascorrere le nottate calienti e pub.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *