Arena Corsaro Programmazione Film

Arena Corsaro Programmazione Film

Il Cinema Arena Corsaro è un cinema all’aperto a Catania, situato in via S.Nicolò al Borgo 132. E’ aperto dalle 20:00 in poi ed è possibile prenotare in anticipo i biglietti per i film in programma. L’ingresso a prezzo intero costa 4.00 euro mentre il prezzo ridotto è di 3.00 euro, usufruendo della promozione anche studenti e ragazzi sotto i ventisei anni oppure over sessantacinque anni possono pagare il prezzo ridotto, mentre tutti i martedì e Venerdì il costo del biglietto è fisso a 3.00 euro. Orario unico spettacolo alle ore 21:00. Per info e prenotazione Telefono 371 482 5928 o potete scrivere anche su whatsapp

Il Cinema Arena Corsaro: Programmazione film Giugno 2022

  • C’ERA UNA VOLTA IL CRIMINE

Cera una Volta il Crimine

I giorni da Mercoledì 8 a Giovedì 09 Giugno unico spettacolo alle ore 21:00 ““ ,

Regia: Massimiliano Bruno
Genere: Commedia

La banda saluta Renatino, deciso a tornare nel 1982. Dopo la separazione il gruppo decide di rubare la Gioconda, nei giorni poco precedenti all’8 settembre 1943, per sottrarla ai francesi e poterla rivendere a qualche facoltoso collezionista. Per compiere l’impresa la banda decide di coinvolgere il cugino di Lorella, Claudio, un professore di storia frustrato. Gianfranco e Lorella rimangono nel presente a monitorare la situazione, mentre Claudio, Moreno e Giuseppe attraversano il portale e vengono proiettati in piena seconda guerra mondiale. Fingendosi tedeschi, i tre riescono a sottrarre la Gioconda ma vengono poi scoperti a causa di una disattenzione di Giuseppe, e fuggono inseguiti da tedeschi. Durante la fuga, Moreno decide di trovare rifugio nella casa della nonna Adele, ovviamente ancora giovane all’epoca dei fatti. Lì, Moreno incontra sua madre Monica, ancora una bambina.

I nazisti trovano i fuggiaschi e Monica è costretta a nascondersi in una camionetta dei tedeschi che, non trovando i ricercati, deve ripartire per dirigersi verso Napoli con la nave, portando via inconsapevolmente la bambina. Il gruppo deve quindi modificare il proprio piano e partire alla ricerca di Monica, insieme ad Adele, prima di tornare nel presente con il quadro. Gli imprevisti sono dietro l’angolo. I quattro cadono nelle mani dei partigiani e fanno la conoscenza di Sandro Pertini, prima di ritrovarsi nella dimora in cui Mussolini è tenuto imprigionato poco prima di essere rapito dai tedeschi per essere messo a capo della Repubblica di Salò. Nonostante le difficoltà, i quattro riescono ad arrivare a Napoli, dove trovano Monica e riescono a strappare un accordo con un ufficiale tedesco per riavere la bambina in cambio della Gioconda. L’accordo si rivela essere un inganno dei tedeschi, che prendono la Gioconda e decidono di uccidere il gruppo, che riesce comunque a scappare dopo una sparatoria in cui vengono uccisi sei tedeschi, riappropriandosi anche del quadro.

Durante il viaggio, Giuseppe si riscopre innamorato di Adele, la quale capisce al tempo stesso che suo marito, il nonno di Moreno, è morto nella campagna in Russia. Il piano è quello di attraversare l’ultimo portale a Isernia, ma alla radio viene trasmesso un messaggio dei tedeschi: a causa della morte dei militari nazisti nella sparatoria della sera prima, viene annunciato che per ogni soldato tedesco morto verranno presi dieci civili italiani e fucilati, se non si presenteranno i responsabili della carneficina. Moreno e Giuseppe decidono di perdere il portale per poter salvare gli innocenti e consegnarsi ai nazisti, affidando il quadro a Claudio che tuttavia decide di rimanere con loro. La Gioconda viene quindi lasciata ad Adele e Monica, affidate alle bisnonne di Claudio. I tre, salutata per sempre Adele, si dirigono verso il quartiere in cui avviene il rastrellamento dei civili e si consegna ai tedeschi, salvando quindi la vita di molte persone. Vengono condotti in spiaggia per la fucilazione, ma all’ultimo sopraggiungono Gianfranco e Lorella, venuti a sapere delle difficoltà riscontrate dalla banda durante la loro impresa, che danno vita ad uno scontro a fuoco contro i militari. In loro aiuto arrivano Renatino e Sabrina, tornati indietro direttamente dal 1982. I tedeschi vengono sconfitti dopo una grande sparatoria in cui perdono la vita molti componenti della banda della Magliana.

Si scopre che Gianfranco e Lorella erano riusciti ad arrivare all’epoca della seconda guerra mondiale passando attraverso il 1982, riuscendo così ad avvisare anche Renatino. In questo modo, la banda potrà tornare nel 1982 e da lì al presente. Giuseppe decide tuttavia di rimanere nel 1943, e dopo aver salutato i suoi amici si dirige verso la casa in cui sono nascoste Adele e Monica.

  • MARILYN HA GLI OCCHI NERI

MARILYN HA GLI OCCHI NERI

I giorni da Venerdì 10 a Sabato 11 Giugno unico spettacolo alle ore 21:00 ““ ,

Regia: Simone Godano
Genere: Commedia Sentimentale

La mitomane Clara Pagani e il nevrotico Diego fanno parte di un centro diurno di riabilitazione per persone disturbate che vengono prese sotto la guida dello psichiatra Paris, il quale più volte le esorta a portare il fuori (la realtà) all’interno (il loro mondo). Per questo, inizialmente invita gli anziani del quartiere al laboratorio di cucina per il pranzo dove Diego prepara loro da mangiare, rispettando, però la sua filosofia: si cucina un piatto solo.

Clara a causa del suo disturbo posta sui social false recensioni di un nuovo ristorante, il Monroe, e ne informa Diego il quale decide di trasformare il centro nel ristorante anche nel tentativo di recuperare il suo rapporto con la figlia che è stata data in affido esclusivo alla ex moglie.

Clara, inizialmente restia, accetta e nel progetto vengono coinvolti anche gli altri pazienti del centro: Sosia, che è convinto che tutte le persone siano sosia in quanto il vero io è altrove, Susanna, che soffre della sindrome di Tourette, Chip, che crede di esser spiato e Gina, una ragazza con disturbi relazionali.

Incredibilmente, l’apertura del ristorante fa il tutto esaurito con i clienti attirati sia dalle false recensioni del locale sia dallo spettacolo del personale in servizio. Ad una serata nella quale è presente anche la figlia di Diego, Clara lo bacia ma lui la respinge, la ragazza delusa scatena il panico nel locale dove nel frattempo era giunta la polizia.

I due, arrestati, vengono poi rilasciati grazie all’intercessione di Paris il quale, comunque, allontana Clara dal centro. Diego, invece, nel frattempo riceve delle offerte lavorative in ristoranti di lusso ma non è soddisfatto perché ritiene che manchi sempre qualcosa, ovvero l’amica Clara che lo aveva apprezzato sempre con tutti i suoi difetti.

Diego, allora, va dalla ragazza e le confessa il suo amore e i due si baciano.

  • RESPECT

RESPECT

I giorni da Domenica 12 a Martedì 14 Giugno unico spettacolo alle ore 21:00 ““ ,

Regia: di Liesl Tommy, la vera storia di Aretha Franklin
Genere: biografico, drammatico, musicale

Nel 1952, Aretha Franklin, 10 anni, vive con il padre pastore battista, C. L. Franklin, e le sue sorelle Erma e Carolyn a Detroit, nel Michigan. La morte improvvisa di sua madre Barbara Siggers Franklin traumatizza Aretha e, di conseguenza, non è disposta a parlare fino a quando suo padre non la costringe a cantare in chiesa dopo settimane di silenzio.

Aretha, ora adolescente e madre di due figli nel 1959, incontra Ted White, un produttore locale, a una festa a casa di suo padre. I due iniziano una conversazione prima di essere interrotti dal padre di Aretha, che avverte Ted di stare lontano dalla sua famiglia. Più tardi, C.L. regala ad Aretha dei biglietti per New York per un incontro con John Hammond, dirigente della Columbia Records. Dopo che le è stato offerto un contratto, Aretha inizia a cantare brani jazz con la Columbia, tra cui Ac-Cent-Tchu-Ate the Positive.

Dopo quattro album, Aretha non ha ancora un successo come cantante jazz. Dopo aver cantato un tributo ad un’amica di famiglia di lunga data Dinah Washington, che inizialmente è arrabbiata per il gesto di Aretha, le viene suggerito di trovare canzoni che la smuovano emotivamente e di smettere di cercare di adattarsi all’immagine raffinata che suo padre vuole che mostri. Aretha si riunisce con Ted White, con il quale inizia una relazione. Frustrata dalla mancanza di successo dopo nove album, Aretha inizia a saltare le sessioni di registrazione per vederlo, mettendo in imbarazzo suo padre. Con grande dispiacere delle sue sorelle e lo sgomento del loro padre, Aretha torna a casa e presenta Ted alla sua famiglia, annunciando il suo desiderio che Ted diventi il suo manager; suo padre acconsente a malincuore.

Nel 1961, Ted e Aretha si sposano e hanno un figlio, mentre Aretha viene abbandonata dalla Columbia. Ted ottiene un accordo con il produttore discografico veterano Jerry Wexler della Atlantic Records, che la affianca a musicisti affermati in Muscle Shoals, dove Aretha inizia a registrare il suo primo successo, I Never Loved A Man (The Way I Love You). Tuttavia, la sessione di registrazione viene interrotta dopo che Ted litiga con il manager dello studio.

Dopo uno scontro fisico con Ted, che le provoca un occhio nero, Aretha torna a casa a Detroit e ascolta la sua canzone alla radio, che le da il potere di assumere un ruolo più pratico nella sua carriera. Una notte, Aretha e Carolyn sono ispirate a riarrangiare la canzone Respect di Otis Redding, che diventa in poco tempo il suo singolo numero uno.

Prima di un concerto, il dottor Martin Luther King, amico di famiglia di lunga data dei Franklin, onora Aretha con un premio del Southern Christian Leadership Center, proclamando il 16 febbraio “Aretha Franklin Day” a Detroit. Aretha canta un’altra sua hit, (You Make Me Feel Like) A Natural Woman, e crea piani per cantare per un altro evento per i diritti civili a Memphis, sfidando il piano di Ted per lei di incontrare Wexler e altri dirigenti per discutere la prospettiva di un tour. Dopo che la rivista Time ha pubblicato un articolo in cui si descrive l’abuso di Ted nei confronti di Aretha nella hall di un hotel, Ted, arrabbiato, affronta Aretha, costringendola a porre fine alla loro relazione.

Dopo la rottura del suo matrimonio con Ted, Aretha inizia a frequentare il suo tour manager Ken Cunningham e alla fine ha il suo quarto figlio. Dopo aver appreso dell’assassinio del Dr. King nell’aprile 1968, il padre di Aretha, sconvolto, discute ubriaco con lei sulla direzione delle marce pacifiche, esprimendo dubbi sulla pazienza e capacità della generazione più giovane di ottenere guadagni a lungo termine; Aretha non concorda con il padre, il quale le dice che ha smarrito la via del Signore.

Aretha continua a pubblicare successi, ma si trova a lavorare troppo, raddoppiando costantemente le apparizioni e affronta la pressione della sua carriera buttandosi sempre più nell’alcol e nelle droghe. I fratelli di Aretha tentano di aiutarla, ma Aretha dice loro che sono supportati dal suo successo e dai suoi soldi. Durante uno spettacolo, Aretha ubriaca cade dal palco e Ken decide di andarsene. Aretha continua a trovare conforto nel bere fino a quando non ha una visione della sua defunta madre, che la aiuta a capire la sua vera vocazione, così che decide di tornare sobria, portando Ken a riconciliarsi con lei.

Aretha si convince che deve tornare alle sue radici gospel e si avvicina a Wexler con l’idea di produrre un album gospel. Dubitando della capacità dell’album di vendere, Wexler tenta di dissuaderla prima di cedere a condizione che lei permetta di filmare la registrazione. Aretha inizia le prove con l’amico di famiglia James Cleveland, ora un rispettato artista gospel. Durante la registrazione, Aretha è felice di vedere che suo padre ha accettato di venire e si scusa con Aretha per il dolore che le ha causato. Aretha inizia poi a cantare Amazing Grace, omonimo brano tratto dall’album più venduto della sua carriera con oltre due milioni di copie negli Stati Uniti, ottenendo una doppia certificazione di platino.

  • IL MATRIMONIO DI ROSA

Matrimonio di Rosa

I giorni da Mercoledì 15 a Giovedì 16 Giugno unico spettacolo alle ore 21:00 ““ ,

Regia: Icíar Bollaín
Genere: Commedia
Rosa è una donna di Valencia che sta per compiere 45 anni. La sua vita è composta da un lavoro come costumista, un padre molto presente, un fratello ingombrante che le affida i figli, una sorella sempre sfuggente, un fidanzato che non riesce quasi mai a vedere e una figlia che torna da sola con due bambini. Per cambiare vita e tagliare con il passato Rosa decide riaprire la sartoria della madre in un paesino ma anche di organizzare una cerimonia simbolica: sposarsi con se stessa.
  • CYRANO

Cyrano

I giorni da Venerdì 17 a Sabato 18 Giugno unico spettacolo alle ore 21:00 ““ ,

Regia: Joe Wright
Genere: Drammatico, musicale

La bella ma squattrinata orfana Rossana va a teatro con il duca De Guiche, innamorato di lei e determinato a sposarla. Roxanne afferma il suo desiderio di sposarsi per amore e mentre si siede, lei e il soldato appena reclutato Christian de Neuvillette si vedono e sono immediatamente infatuati l’uno dell’altro. All’inizio dello spettacolo, l’amico d’infanzia di Rossana, il nano Cyrano de Bergerac, si oppone all’attore protagonista e lo caccia fuori dal palco con insulti in rima, poi duella con un uomo che lo definisce un mostro per le sue condizioni.

Roxanne si incontra privatamente con Cyrano, che non riesce a rendersi conto di essere disperatamente innamorato di lei. Gli dice che si è innamorata a prima vista di Christian e gli chiede di organizzare un incontro. Sebbene con il cuore spezzato, Cyrano incontra Christian e scopre che è incapace di esprimere i suoi sentimenti con un linguaggio più raffinato. Non volendo deludere Rossana, Cyrano decide di scrivere innumerevoli lettere che esprimono i suoi profondi sentimenti di amore per lei, facendole passare come lettere scritte da Christian per Rossana.

Quando Christian e Rossana finalmente si incontrano di persona, lui non è in grado di eguagliare il potere delle parole di Cyrano, che l’hanno fatta innamorare di Christian, e inavvertitamente la insulta. Rosanna dichiara di aver bisogno di qualcosa di più di semplici luoghi comuni e se ne va. Più tardi, Cyrano aiuta Christian a fare ammenda nascondendosi nell’ombra e sussurrando cosa dire a Rossana al balcone. Lo perdona quando arriva una lettera di De Guiche con un prete, in cui dichiara che verrà per sposarla e usarla fisicamente, anche contro il suo volere. Rossana e Christian si sposano frettolosamente e De Guiche, infuriato, fa in modo che Christian e Cyrano vengano inviati al fronte.

Durante la guerra, Cyrano invia a Rossana una lettera da parte di Christian ogni giorno e rischia la propria vita per mantenere in vita Christian per Rossana. De Guiche alla fine invia la loro unità in missione suicida e Cyrano rivela di aver già scritto un’ultima lettera a Rossana, qualora fosse arrivata la loro fine. Christian vede che la lettera è macchiata di lacrime e si rende conto che Cyrano ama Rossana e che l’uomo che Rossana ama davvero è Cyrano. Corre per incontrare i cannoni del nemico e viene ucciso.

Tre anni dopo, Cyrano è impoverito e malato per le ferite di guerra che non sono mai guarite del tutto. Rossana rimane la sua cara amica. Sentendo che sta per morire, Cyrano incontra Rossana che chiede l’ultima lettera di Christian. Cyrano la recita a memoria, facendo capire che tutte le lettere di Christian provenivano da lui. Rossana dichiara il suo amore per Cyrano prima che lui muoia pacificamente tra le sue braccia.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.