La Chiesa di San Domenico a Catania

La Chiesa di San Domenico a Catania

La Chiesa di San Domenico a Catania è un sito molto conosciuto in zona e oggetto di numerosi pellegrinaggi. Più conosciuta con la denominazione di Chiesa a Santa Maria la Grande, questo edificio rappresenta un luogo di culto devoto alla Vergine e a San Domenico, a cui è dedicata anche la piazza dove è stata eretta la struttura stessa.

Ma perché è tanto conosciuta questa Chiesa di San Domenico a Catania? Cosa la rende così importante? Quali sono le principali caratteristiche e quali sono le sue origini?

Scopriamolo insieme!

Chiesa di San Domenico a Catania: i cenni storici del sito

Oggetto di numerosi pellegrinaggi da parte di fedeli, la Chiesa di San Domenico a Catania è un sito molto importante.
L’edificio è sorto ormai nel lontanissimo 1313, quando gli ospiti del convento domenicano annesso all’attuale struttura hanno proposto di erigere un luogo di culto dedicato al Santo a cui erano devoti.
Le ristrutturazioni che l’edificio ha visto sono state davvero tante. In primo luogo, i primi lavori che hanno visto protagonista anche questa Chiesa sono stati fatti quando il convento domenicano poco fa citato è stato smantellato totalmente, in vista della creazione di un altro edificio annesso.
L’altra ristrutturazione, poi, avvenne in seguito al terremoto nel 1693: un evento che viene ancora ricordato al giorno d’oggi in questi luoghi dal momento che rase letteralmente al suolo tutta la città di Catania.
Per quanto riguarda invece la seconda denominazione del sito, la dicitura di Santa Maria la Grande veniva generalmente data a tutte le Chiese edificate sotto il pontificato di Papa Liberio, per cui si pensa che anche questa struttura sia stata eretta in tale lasso di tempo.

Come si presenta oggi la Chiesa di San Domenico a Catania

Sintomo delle varie ristrutturazioni che sono avvenute nel corso del tempo, la Chiesa di San Domenico a Catania si presenta costruita come su tre ordini che, dal basso, procedono con resti anche degli antichi edifici.
Ad oggi, se hai intenzione di visitare questo noto sito religioso, è possibile accedervi da una cancellata realizzata totalmente in ferro battuto.
Subito all’ingresso è possibile trovare un organo: un classico strumento musicale che viene di solito scelto per tutte quelle Chiese più grandi (anche se soltanto in alcune di queste viene effettivamente messo in funzione).
In più, una caratteristica che rende distintiva la Chiesa di San Domenico a Catania è proprio la possibilità di accedere, ancora oggi, all’antico convento domenicano. Infatti, posto proprio alla destra dell’entrata principale c’è anche una piccola via che conduce a quest’ultimo.

Arte nella Chiesa di San Domenico a Catania: cosa è possibile trovare?

Chiesa San Domenico Catania altarino

Diversi quadri e statue sono presenti all’interno della Chiesa di San Domenico a Catania.
In particolar modo, se hai intenzione di visitare questo noto edificio potrai trovarvi numerose raffigurazioni della Vergine.
Dal punto di vista delle sculture, invece, è possibile ritrovare già dall’entrata che rappresenta il Santo Bernardo Scammacca.
Inoltre, nelle diverse nicchie sono situati anche diversi altarini.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.