Via Etnea alla scoperta di una delle strade più belle di Catania

0
412
alla scoperta di via etnea
- Pubblicità -

Se ti trovi a Catania è impossibile non passeggiare lungo via Etnea.

Scopriamo insieme una delle strade più belle di Catania: Brevi cenni storici
Via EtneaDopo il terremoto che colpì la città di Catania nel 1693, il duca di Camastra ordinò la costruzione di quest’arteria che congiunge il Duomo con il parco Gioeini. Inizialmente la strada misurava poco più di 700 metri e venne denominata via Duca di Uzeda. Nei secoli successivi fu rinominata prima in via Stesicorea e quindi nell’attuale via Etnea, in virtù della sua direzione verso il famoso vulcano siciliano.

Perché fare una passeggiata lungo via Etnea

I successivi lavori che sono stati effettuati nel corso degli anni hanno portato l’attuale lunghezza a 3,5 chilometri ed oggi è considerata il vero e proprio fulcro della vita catanese, in quanto lungo di essa è possibile conoscere tradizioni, cultura e folclore della città. Oltre ad essere un punto di ritrovo per la gioventù catanese è un luogo ideale per effettuare shopping grazie ai numerosi esercizi commerciali di ogni genere che si trovano lungo tutta la strada.
Tutto ciò può essere effettuato in assoluta tranquillità poiché da anni via Etnea è chiusa al traffico. Ciò agevola anche i turisti nell’ammirare i diversi edifici in stile barocco presenti nonché alcuni monumenti di interesse artistico, come il Duomo, il Palazzo degli Elefanti, palazzo dell’Università e palazzo San Giuliano. Caratteristica è la pavimentazione in pietra lavica dell’Etna.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui