Cosa vedere gratis a Catania?

Se ti sei chiesto cosa visitare gratis a Catania sei nel posto giusto. In questa guida infatti ti elencheremo tante attrazioni che non puoi non vedere e assaporare in una delle città più famose e belle della nostra Sicilia. Tra architetture dai dettagli e dall’impronta orientale, inebriato dalla brezza marina e dagli aromi del tipico…

Cosa vedere gratis a Catania
Se ti sei chiesto cosa visitare gratis a Catania sei nel posto giusto. In questa guida infatti ti elencheremo tante attrazioni che non puoi non vedere e assaporare in una delle città più famose e belle della nostra Sicilia. Tra architetture dai dettagli e dall’impronta orientale, inebriato dalla brezza marina e dagli aromi del tipico e autentico street food catanese scoprirai scorci unici, perfetti per turisti di tutti i tipi e sicuramente molto interessanti per chi è a caccia di foto altamente accattivanti e selfie da mille e una notte.

Atmosfere tipiche marittime a Catania

L’Antico mercato del pesce la Pescheria di Catania

Tappa immancabile e gratuita a Catania è senza dubbio il mercato del pesce; si trova in centro città nella zona della Pescheria, quella più tipica e folkloristica. Gli esperti affermano che qui si possono fare fotografie eccezionali e suggestive che mostrano molte sfaccettature dell’atmosfera e dell’animo catanese.
piazza duomo catania
Ma non solo, a due passi dalla Piazza Duomo, sempre in centro, potrai anche visitare il sotterraneo lavico dell’antico ostello Agorà Hostel, oggi ristorante e cocktail bar.
fiume Amenano Catania
fiume Amenano Catania
L’area sotterranea infatti è molto particolare e vi scorre un antichissimo fiume l’Amenano.
Un altro scorcio tipicamente marittimo catanese ha come protagonista la Spiaggetta nera di San G. Li Cuti, qui si può anche fare il bagno e a pochi metri, nella piazza adiacente, molti turisti e residenti sono soliti riempire le loro bottigliette di acqua potabile che scorre dalla fontana.

Outdoor tra arte e natura a Catania: Ancora indeciso su cosa vedere a Catania gratuitamente?

Villa Bellini Catania
Giardino Bellini Catania
Bene, se ami la natura e l’arte outdoor ecco due mete che fanno per te: il Giardino Bellini e l’Anfiteatro Romano. Il primo è stato considerato uno dei giardini all’italiana tra i più belli d’Europa e infatti, oltre alla Villa Bellini che lo rende magico, non mancano statue, fontane, alberi secolari degni di nota e suggestivi. Il patrimonio botanico e artistico è inenarrabile per bellezza e varietà e la stessa magnificenza la si può respirare visitando l’Anfiteatro romano, il più grande di tutta la regione Sicilia.
Piazza Stesicoro
Si trova precisamente nella Piazza Stesicoro, una zona centralissima, e la sua architettura risale alla metà del II secolo d.C, ma purtroppo le rovine sono visitabili solo per metà perché in parte colpite da colate laviche. Infine tra le attrazioni outdoor e gratis di Catania non puoi evitare il simbolo della città, l’elefante detto Liotru che si trova in Piazza Duomo e se non sei ancora stanco o al contrario cerchi un po’ di refrigerio per corpo e mente visita anche la Cattedrale di S.Agata, patrona di Catania. Questa, emblema del Barocco siculo, si trova a pochi passi dall’elefante ed è stata costruita addirittura sulle terme romane di Achille ed è anche custode della tomba del compositore Vincenzo Bellini.

Lettura e sport con vista

Infine tra le cose da vedere a Catania gratis c’è anche qualcosa che piacerà a chi ama leggere; si tratta di un pulmino adibito a biblioteca che si chiama Autobooks. I sedili non ci sono più ma sono stati installati degli scaffali colmi di libri eterogenei e molti dei quali regalati da librerie di tipo privato, da scrittori e poeti catanesi e chiunque può consultarli gratis. Attorno a questo progetto gravitano anche altre iniziative come dibattiti, proiezioni e incontri culturali sempre gratuiti e aperti a tutti. Mentre chi ama lo sport ed in particolare il basket potrà praticarlo sul lungomare in un campetto attrezzato e libero godendo di una vista mozzafiato con protagonisti il mare e l’Etna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *