Comune di Avola: le 5 cose da visitare

Comune di Avola: le 5 cose da visitare

Comune di Avola renderà il tuo viaggio in Sicilia un’esperienza indimenticabile. La città è il perfetto connubio tra storia, tradizione, profumi, sapori e mare cristallino.
E’ una città che offre tanto per tutti: ai giovani che vogliono divertirsi, alle famiglie che cercano tranquillità e spiagge attrezzate, alle coppie in cerca di angoli romantici, a chi vuole godere di angoli di natura incontaminata.Avola è un comune di circa 35000 abitanti e si trova a Sud della città di Siracusa, compreso tra monti Iblei e le acque limpide del Mar Ionio.
Città ricca di monumenti, chiese, borghi, eremi e siti archeologici, ma non solo..la tradizione enogastronomica non mancherà di allietare il tuo palato.
Famoso in tutto il mondo per il suo profumo, il suo carattere forte e il sapore vellutato è il Nero d’Avola, pregiato vino dell’omonimo vitigno; la degustazione di un calice di questo vino rosso ti farà apprezzare ancor di più le sue caratteristiche se consumato in loco.
Altrettanto famose sono le sue mandorle, che Leonardo Sciascia definiva dall’ “ovale perfetto”, oggi esportate in tutto il mondo.
Voglio ora suggerirvi 5 mete, a mio avviso, imperdibili!

Avola la Città Esagonale

comune di avola piazza umberto
Non puoi perdere questo capolavoro di architettura urbanistica ideato a scopo difensivo, la costruzione esagonale della città, perfettamente conservata, nel cui centro possiamo ammirare la bellissima Piazza Umberto, crocevia delle strade principali della cittadina. Fu progettata dall’architetto e frate gesuita Angelo Italia nel 1694, a seguito del terremoto del 1963, che distrusse diversi centri abitati della Sicilia.

Comune di Avola: “U Trappitu”

Comune di Avola Museo del Palmento
Così viene chiamato il Museo Palmento e Frantoio Midolo, situato nelle vicinanze della Stazione ferroviaria, a pochi minuti dal centro storico. “U Trappito” è stato ristrutturato e aperto al pubblico nel 2010 ad opera del comune di Avola ed è un edificio che testimonia il valore dei mestieri tradizionali e delle colture locali di ulivo e di vite. All’interno potrai ammirare un archivio fotografico storico e materiale audiovisivo della sua ricostruzione e restaurazione.

Avola Antica

Vivamente consigliata una visita a “Avola Vecchia” dove potrai godere del rinomato profumo della terra siciliana. Questo sito è stato trasformato in area residenziale, proprio per le sue ricchezze naturalistiche. Tra gli strapiombi e le vallate del Colle Aquilone puoi ammirare un incantevole panorama e alcune rovine di siti rupestri e necropoli e, con un po’ di fortuna, puoi anche trovare nelle rocce resti di fossili marini.

I Laghetti di Avola

i laghetti di avola2700 ettari di paradiso terrestre, regno indiscusso di escursionisti e amanti della natura questa riserva con le sue cascatelle e laghetti è considerata uno dei posti più suggestivi e migliori al mondo per nuotare. La riserva naturale Cavagrande del Cassibile, attraversata dall’omonimo fiume, è formata da rocce calcaree e verdi boschi, una sorta di Canyon nostrano con pareti a strapiombo e una serie di grotte naturali che fungevano da rifugio e come luogo di sepoltura dei defunti. Nella riserva infatti sono state trovate circa 2000 tombe risalenti al periodo 1000-800 a.C.

La Villa Romana e il “Dolmen”

villa romana avola
Se hai in programma una passeggiata sul lungomare di Avola nei pressi della contrada Borgellusa, ti troverai ad un certo punto del tuo cammino ad ammirare i resti della Villa Romana del II secolo a.C. con la sua pavimentazione in cocciopesto, tipica dell’epoca, formata da un impasto di cocci, sassi, residui di mattoni e calce.
Nella stessa zona puoi visitare il famoso “Dolmen”, una costruzione megalitica con una grande roccia poggiata su due pilastri, all’interno della quale sono stati scoperti dieci piccoli loculi.
, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.