Scacciata Catanese

La Scacciata Catanese è un piatto tipicamente invernale, spesso preparato durante le feste di Natale, che trova le sue origini in Sicilia, a Catania. È chiamato anche impanata e corrisponde a una torta rustica farcita con verdure fresche, formaggio, salsiccia, olive nere, anche se le sue varianti, dalla schiacciata con cavolfiori e broccoli a quella…

Scacciata Catanese
La Scacciata Catanese è un piatto tipicamente invernale, spesso preparato durante le feste di Natale, che trova le sue origini in Sicilia, a Catania. È chiamato anche impanata e corrisponde a una torta rustica farcita con verdure fresche, formaggio, salsiccia, olive nere, anche se le sue varianti, dalla schiacciata con cavolfiori e broccoli a quella con formaggio e salsiccia, sono molteplici e tutte gustose.
Origini della Scacciata Catanese

La ricetta della scacciata catanese nasce in un contesto tipicamente contadino

scacciata
e da lì tramandato e ampliato secondo le radici dei territori raggiunti, essendo un piatto che ha avuto una diffusione eccezionale.
Il culmine del suo successo lo si deve al principe di Paternò, Moncada, che nel lontano 1763 lo chiese in tavola per le feste natalizie trasformandolo di fatto nel piatto natalizio siciliano per eccellenza.Ingredienti
Gli ingredienti per l’impasto sono:
500 grammi di farina di semola
lievito di birra 20 grammi
15 grammi di sale e 15 grammi di zucchero
25 grammi di olio
circa 200 ml di acqua tiepidaIn un recipiente in cui si sono sciolti insieme lievito e zucchero, aggiungere la farina e l’acqua, il sale e infine l’olio fino ad ottenere un impasto omogeneo e bel amalgamato. Una volta raggiunto un composto morbido, lasciarlo riposare e lievitare per circa 1 ora.
impasto della scacciata
Quando l’impasto ha raggiunto la giusta lievitazione, dividerlo in due e stenderlo con un mattarello dandogli la forma che più si preferisce.
Coprire uno dei due strati con il ripieno scelto tra le tante varianti come salsiccia e broccoli, cavolfiore e tuma, patate e salsiccia, bietole patate salsiccia e tuma, e chiudere con l’altro strato di impasto, infine, dopo altri 20 minuti di riposo, cuocere in forno per circa 40 minuti a 200 gradi.