Palazzo Maggi Pidone a Catania

 Palazzo Maggi Pidone a Catania

Francesco Fichera e l’esperienza architettonica catanese: Palazzo Maggi Pidone

Palazzo Maggi Pidone, a Catania, è stato disegnato dall’architetto catanese Francesco Fichera. Nato e morto nella città siciliana, Fichera operò nell’ambito dello stile liberty e del razionalismo, avvicinandosi, con il passare del tempo, anche all’art déco.
Tra gli esempi meno noti del Fichera, Palazzo Maggi Pidone mostra alcune delle caratteristiche più rilevanti dello stile dell’architetto siciliano.

La localizzazione del palazzo

Partiamo da alcune informazioni relative alla localizzazione. Palazzo Maggi sorge all’angolo tra Via Umberto I, al civico numero 285, e Via Mario Sangiorgi, nel cuore della città siciliana.

Il palazzo, anche per i “non addetti” ai lavori, è piuttosto riconoscibile. Il portone d’ingresso è situato esattamente in posizione angolare rispetto all’incrocio su indicato, ed è protetto ai lati da due colonnine di tre metri d’altezza circa.

L’estetica del palazzo

palazzo maggi pidone
Per quanto riguarda l’aspetto architettonico, il palazzo presenta caratteristiche estetiche affini allo stile liberty. Le due colonne accanto al portone sono realizzate con sagome decorative superficiali, mentre il portone dispone di cerchi simil rosoni sui entrambi i lati dell’infisso.
Disposto sue due piani fuori terra (ad esclusione del pian terra), il palazzo presenta una colorazione delle mura esterne in una tonalità rosso mattone. Le singole finestre, inoltre, richiamano la forma del portone, presentando un piccolo rosone sulla sommità dell’infisso.

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.