Cielo di settembre: sole, luna, pianeti, costellazioni

Cielo di settembre: sole, luna, pianeti, costellazioni

E’ arrivato settembre quasi senza accorgercene. Abbiamo abbandonato agosto e con lui l’estate, che sta per volgere al termine. Un’estate breve perché è ancora tanta la nostra voglia di stare all’aperto, tanta la voglia di riprendere la vita che conducevamo prima del Covid e invece, dopo giorni durante i quali sembrava che la curva del contagi stesse scendendo, eccoci di nuovo ad osservare la sua risalita e ritorniamo alle prese di restrizioni che, purtroppo, conosciamo già.
Le nostre sere e notti trascorse all’aperto ci sembrano lontane e poche, ma cielo che abbiamo ammirato è ancora lì, rotante nella sua splendida armonia, basta uno scorcio, un balcone, un terrazzo, anche se piccolo ma soprattutto un angolo lontano dalle luci delle città, per ammirarlo ancora e ancora, nell’autunno e nell’inverno che ci aspettano scoprendo le meraviglie che ci riserva e questa piccola guida, ancora una volta, ci orienterà in questo spazio infinito.

Il Sole di settembre

All’inizio del mese e fino a giorno 16, il Sole si trova nella costellazione del Leone, poi si muoverà in quella della Vergine.
giorno 1 il Sole sorge alle 06:38 e tramonta alle 19:46
giorno 15 il Sole sorge alle 06:52 e tramonta alle 19:21
giorno 30 il Sole sorge alle 07:08 e tramonta alle 18:55

Equinozio

cielo di settembre su spiaggia
Il 22 settembre alle ore 21:21 la Terra si troverà nel punto che segna l’equinozio di autunno. Questo vuol dire che, nel momento indicato, il Sole si verrà a trovare nel luogo in cui la sua orbita apparente interseca l’equatore celeste. Da quel momento, dal punto di vista astronomico, l’estate è finita.
Sul nostro pianeta, le conseguenze per quel giorno sono:
1. Uguale durata del dì e della notte in tutti i punti della Terra, in pratica avremo 12 ore di luce e 12 ore di buio (infatti il termine equinozio vuol dire, da aequus, dì uguale alla notte).
2. A mezzogiorno, i raggi del Sole cadranno perpendicolari su tutti i luoghi dell’equatore, per capire il momento esatto basterà guardare gli oggetti posti verticalmente che non avranno ombra.
3. Il Sole sorge esattamente a est e tramonterà esattamente a ovest.
4. Il nostro astro culminerà ad un’altezza media nel cielo.

La luna di settembre

luna cielo maggio
Giorno 7 settembre avremo la Luna nuova
Giorno 13 settembre avremo il primo quarto
Giorno 21 settembre avremo la Luna piena
Giorno 29 settembre avremo l’ultimo quarto

Le costellazioni

– A ovest troveremo ancora le costellazioni estive: lo Scorpione con la sua stella più luminosa Antares, il Sagittario, meno visibile, la Bilancia.
– Allo zenit, o quasi, Ercole, Boote con la bellissima stella Arturo, il triangolo estivo formato dalla Lira con la stella Vega, il Cigno con la stella Deneb e l’Aquila con la stella Altair.
-A sud troveremo le costellazioni del Capricorno, dell’Acquario e dei Pesci.
– A est incomincia a sorgere l’Ariete.
– A nord-est ritroviamo le brillanti costellazioni di Andromeda, Perseo, Cefeo e Pegaso.
– Intorno al polo nord ruotano l’Orsa Minore, l’Orsa Maggiore e Cassiopea

I pianeti

Venere

Venere, visibile fin dalla fine di agosto, inizia a splendere ogni sera a ovest, dove tramonta il Sole, immersa ancora nell’ultima luce del nostro astro.
Con il passare dei giorni resterà in cielo più a lungo, tramontando alcune ore dopo il Sole.
Fino a giorno 18 sarà nella costellazione della Vergine per poi passare in quella della Bilancia.

Marte

Difficile da osservare nel cielo di settembre perché si trova molto vicino al Sole durante il suo tramonto, il pianeta Marte è nella costellazione del Leone per poi passare, giorno 15, in quella della Vergine.

Giove

Ben visibile a sud brilla Giove, il gigante dei pianeti, la sua presenza ha dominato il cielo dell’estate per quasi tutta la notte.

Saturno

Anche Saturno è ben individuabile in questo mese, sorge prima di Giove e lo precede nel cielo.

Urano, Nettuno, Plutone

I due pianeti si trovano nel cielo di settembre e vi brilleranno per tutta le notte ma per vederli occorre un telescopio.

Mercurio

Come sempre difficile da osservare, sia perché piccolo sia perché vicino al Sole e dunque immerso nella sua luce.
Splende per tutto il mese ed è più facile poterlo vedere al tramonto.

Meteore

stelle cadenti
Anche in questo mese è possibile osservare delle meteore, anzi, con le notti che si allungano, sarà ancora più facile.
All’inizio del mese potremo scorgere le Aurigadi, resti della cometa 1911 Kiess. Si è stimato che, ogni ora possiamo scorgerne decine, così come le Perseidi, famose stelle cadenti di agosto.
A queste seguiranno sciami di detriti di altre comete che avranno il loro culmine tra i giorni 11 e 12 settembre, perciò sguardi in su per esprimere i nostri desideri!
A presto con le altre meraviglie del cielo.

, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.