Cielo di Agosto 2021: costellazioni, luna e S. Lorenzo

Cielo di Agosto 2021: costellazioni, luna e S. Lorenzo

Ormai siamo ad Agosto, l’estate è al suo culmine, le altissime temperature di questi giorni ci confinano a casa nelle ore più calde mentre ci riversiamo all’aperto dopo il tramonto, quando i raggi del Sole, spariti oltre l’orizzonte, concedono una tregua alla calura. Torna il nostro appuntamento, dopo quello di giugno e di luglio, con il cielo di Agosto.
Ed eccoci pronti a cercare un luogo che ci offra il fresco tanto desiderato, un luogo certamente lontano dalla città e dai centri abitati, ricco di verde o di mare, un luogo dove l’uomo si trova maggiormente a contatto con la natura.
E quando lo troviamo ci accorgiamo dello scenario meraviglioso che ci sovrasta, del cielo della notte, quasi cancellato dalle luci metropolitane, schermato dallo scirocco che ci avvolge in una coltre di umidità, ma sempre lì, pronto a stupirci, ogni notte, in ogni stagione e ancora di più nel mese di Agosto, quando siamo pronti ad affidargli i nostri desideri.
Allora andiamo a scoprire cosa ci offre.

Cielo di Agosto: costellazioni e pianeti

luna di agosto

OVEST

Al tramonto, a occidente, riusciamo a scorgere ancora la costellazione della Vergine con la sua stella più splendente: Spica. Essendo una costellazione tipicamente primaverile tramonterà presto mentre ad illuminare l’ovest per tutta la notte ci sarà il Bovaro con la magnifica stella Arturo.
Luminoso, come sempre, a ovest, già dal crepuscolo, appare il pianeta Venere che resterà ben visibile per circa un’ora per poi abbassarsi sull’orizzonte e poi tramontare.
Ritroviamo ad ovest anche Marte, poco visibile, basso sull’orizzonte sempre di più con il passare dei giorni.

ZENIT

Allo zenit ritroviamo, alto e solenne, il triangolo estivo formato da tre stelle appartenenti a tre costellazioni diverse , precisamente Vega della costellazione della LiraDeneb della costellazione del Cigno ed Altair della costellazione dell’Aquila.
E’ facile riconoscere la costellazione del Cigno dato che possiamo scorgervi tre stelle allineate e una posta lateralmente ad esse.
Tra le costellazioni del Cigno e dell’Aquila, in queste sere d’estate, se siamo in un luogo perfettamente al buio, possiamo scorgere la meraviglia della Via Lattea, uno spettacolo emozionante che ha incantato i nostri antenati i quali, alla vista della nostra galassia, hanno immaginato luoghi e personaggi da sogno e li hanno immortalati in miti e leggende.

SUD

notte stellata
A sud la stella più brillante è la rossa Antares, dello Scorpione mentre più piccola e più in basso, a sud-est, fa capolino la costellazione del Sagittario.

EST

A est ritroviamo il grande quadrato di Pegaso seguito dalla costellazione di Andromeda e da Perseo.
Splendido, per tutta la notte, ad oriente brilla Giove, accanto ad esso, verso sud, ben visibile, ecco Saturno, i due pianeti giganti saranno i protagonisti del cielo di agosto per tutte le notti.

NORD

A nord si abbassa l’Orsa Maggiore mentre si alza Cassiopea.
IL SOLE
1 agosto    -sorge alle 06:04 e tramonta alle 20:29
15 agosto  -sorge alle 06:18 e tramonta alle 20:10
31 agosto  -sorge alle 06:35 e tramonta alle 19:45
La durata del  ( periodo di luce), nel corso del mese, diminuisce di circa 1 ora e 15 minuti .

Cielo di Agosto: la luna

Le fasi lunari:
Luna Nuova giorno  8
Primo Quarto giorno 15
Luna Piena giorno 22
Ultimo Quarto giorno 30

Le lacrime di S. Lorenzo

notte di san lorenzo camping
Ad Agosto, si sa, i nostri desideri vengono affidati alle “stelle cadenti” dette anche “lacrime di S. Lorenzo”dal nome del santo che si festeggia il 10 di Agosto, il giorno nel quale, anni fa, questo fenomeno raggiungeva la maggiore manifestazione.
In realtà il nome trae in inganno, non sono certo delle stelle che “cadono “ ma i residui della cometa Swift-Tuttle, piccole rocce che galleggiano nello spazio e che si scontrano con la Terra quando questa arriva in un punto della sua orbita.
L’ingresso nella nostra atmosfera e l’attrito con i suoi gas incendia questi frammenti che diventano luminosi, da questo il nome di “stelle”.
Queste “stelle cadenti” vengono anche chiamate Perseidi perché provengono dalla zona del cielo dove si trova la costellazione di Perseo, dunque occorre volgere il nostro sguardo verso est per osservare queste meteore ( vengono così chiamati i frammenti che, bruciando, si disintegrano nel cielo) e le loro bellissime scie luminose.
Negli ultimi anni il picco del fenomeno si è spostato di due giorni, dunque, la notte ideale per poter osservare questo spettacolo sarà quella compresa tra il 12 e il 13 agosto, soprattutto dopo le 22:30, quando la Luna sarà tramontata e il cielo diventerà ancora più buio.
Anche stavolta abbiamo fatto una semplice e facile osservazione del cielo, dedicata a chi ama stare con il naso all’insù ma non è certo del mestiere.
Adesso non ci resta che godere di questo spettacolo della natura e… BUONA OSSERVAZIONE.

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.