Isola delle correnti: dove Ionio e Mediterraneo si fondono

La Sicilia è un luogo straordinario, anche se spesso ci capita di dimenticarcene. Abbiamo la possibilità di godere di uno degli ecosistemi più unici al mondo, impreziosito da innumerevoli gemme create dalla natura e dall’uomo. Questo periodo, in cui spostarsi eccessivamente non è consigliato, ci offre la possibilità di (ri)scoprire luoghi incantevoli. Quello che vogliamo…

Isola delle Correnti

La Sicilia è un luogo straordinario, anche se spesso ci capita di dimenticarcene. Abbiamo la possibilità di godere di uno degli ecosistemi più unici al mondo, impreziosito da innumerevoli gemme create dalla natura e dall’uomo. Questo periodo, in cui spostarsi eccessivamente non è consigliato, ci offre la possibilità di (ri)scoprire luoghi incantevoli. Quello che vogliamo consigliarvi oggi è l’Isola delle Correnti.

Turismo in Sicilia: l’Isola delle Correnti Siracusa

Isola delle Correnti sr
Tra le più belle spiagge in Sicilia, perfetta per chi cerca dove andare a mare a Siracusa, l’Isola delle Correnti è una piccolissima isola situata nella punta più estrema della provincia, afferente al mare di Portopalo. Rappresenta l’estremo meridionale dell’isola siciliana, geograficamente più a sud di Tunisi e più a nord di Hammamet.  Ha una particolarità molto rara: quella di trovarsi nel luogo in cui si incontrano i due mari, il Mediterraneo e lo Ionio. L’abbraccio fra le due distese saline la rende un luogo molto romantico e suggestivo. A suggellare il tutto, l’evocativa presenza di un faro, che ancora oggi si staglia sull’orizzonte azzurro. Sull’Isola è inoltre presente anche la residenza di coloro che erano addetti, prima della sua automatizzazione, alla manutenzione del faro. L’abitazione, ormai abbandonata, non è sempre raccomandabile per tutti i visitatori. Tuttavia, se vi sentite particolarmente coraggiosi (e non siete molto schizzinosi), potete salire la scala a chiocciola e godere dello splendido panorama offerto.

Riserva naturalistica Sicilia

L’isola, che si estende per circa 10000 mq con un’altezza massima di 4 m sul livello del mare, è unita alla terraferma tramite un pontile artificiale, più volte però distrutto dal mare. Ma non preoccupatevi: raggiungere l’isola è sempre possibile. Durante la bassa marea, essa diventa praticamente una penisola. Con l’altra marea, invece, bisogna nuotare o camminare sino a essa, una passeggiata molto bella da compiere e che lascia il sapore di una piccola impresa. Attenzione, però, alla forte corrente che conia il nome all’isola! Un altro utilissimo consiglio: se volete affrontare la traversata, assicuratevi di avere con voi delle scarpette da mare chiuse. Nonostante il fondale sabbioso, di tanto in tanto è presente qualche formazione rocciosa che può costituire uno spiacevole ostacolo.
Proprio per le sue particolarità, nonché per la presenza di specifiche forme di flora, dal 1987 l’Isola è stata inclusa nel piano regolatore dei parchi ed è quindi una riserva naturalistica in Sicilia.

Cosa vedere a Siracusa?

Se cercate cosa vedere in un giorno a Siracusa l’Isola delle Correnti è perfetta per voi. Magari una piccola escursione che coniughi estetica, benessere e anche relax. Non solo potrete godere di un magnifico panorama, oltretutto adatto a scatti meravigliosi (e, perché no, qualche bel selfie). Respirerete aria pulita e potrete immergervi in un’acqua cristallina ed estremamente pulita. Noterete anche che l’acqua sarà particolarmente salata: tutto questo dipende dal “bacio” dei due mari.

Come raggiungere l’isola delle Correnti?

Anche raggiungere l’isola è facilissimo: basta percorrere la statale 114 Siracusa-Note in direzione Pachino, poi da lì andare verso Portopalo e seguire infine le indicazioni per Isola delle Correnti. Troverete dei parcheggi custoditi pronti ad aiutarvi, e delle passerelle approntate per raggiungere le spiagge meravigliose. Se siete amanti della natura incontaminata, ci sono molte spiagge libere pronte a ospitarvi. Se invece volete una più comoda sistemazione e tanti confort, allora vi suggeriamo di accedere all’ingresso del lido sulla spiaggia.


Commenti

2 risposte a “Isola delle correnti: dove Ionio e Mediterraneo si fondono”

  1. Avatar Francesco
    Francesco

    Bell’articolo, ma le foto a corredo dello stesso ritraggono l’Isola di Capo Passero e non l’Isola delle Correnti…

    1. Avatar BlogCatania
      BlogCatania

      Salve, grazie mille per la segnalazione. Abbiamo provveduto ad aggiornare le immagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *