Futuro Calcio Catania: tutto in bilico

Futuro Calcio Catania: tutto in bilico

Una stagione di assoluta passione per tutti gli amanti della squadra rossazzurra. Che non sarebbe stato facile si sapeva, ma nessuno avrebbe potuto pronosticare una così affliggente sciarada. La via crucis dei tifosi catanesi non sembra ancora giunta alla fine: nonostante tutto, il rischio di chiudere i battenti è ancora altissimo. Questo perché la vicenda legata all’imprenditore Benedetto Mancini sembra aggiungere nuove ombre a ogni giorno che passa. Dunque è lecito ormai chiedersi: quale futuro per il Calcio Catania?

Mancini non si presenta poi versa solo parte dei soldi

Benedetto Mancini 1

Tutto è cominciato a inizio settimana, quando Mancini non si è presentato per il rogito dal notaio. Di seguito la nota del Catania Calcio:

Con pec datata 01/04/2022, regolarmente ricevuta, il collegio dei curatori fallimentari del Calcio Catania S.p.A. ha convocato ancora una volta la società FC Catania 1946 s.r.l. alle ore 20.00 di oggi lunedì 4 aprile 2022 presso lo studio del notaio Andrea Grasso in via Milano, a Catania, per la stipula dell’atto di cessione del ramo d’azienda calcistico, previo o contestuale versamento del saldo del prezzo (euro 375.000).

Stante la mancata presentazione davanti al notaio del legale rappresentante della società FC Catania 1946 s.r.l. Benedetto Mancini o di altri soggetti da questi delegati, e stante altresì l’omesso versamento del saldo prezzo, il collegio dei curatori fallimentari del Calcio Catania S.p.A. riferirà al Tribunale di Catania per le determinazioni di competenza.

L’imprenditore sarebbe arrivato solo in tarda serata, con la nota già trasmessa, e avrebbe versato solo una parte del totale necessario. Dei 375.000 richiesti a garanzia, Mancini ne avrebbe versati solo 200 – sperando, forse, in un ulteriore dilazione? D’altronde Mancini non è nuovo a questi colpi, ed è facile quindi capire perché tanta apprensione intorno a una vicenda che rischia di tramutare una speranza di salvezza in un incubo.

Futuro Calcio Catania: la palla ora passa al tribunale

Senza una chiara e definita situazione, sarà il tribunale a dover dirimere tutti i nodi. Nel frattempo Mancini ha dichiarato che dovrebbe pervenire a breve il bonifico. Inoltre, qualora questo non arrivi, sarebbe disposto a versare un nuovo assegno, come quello versato per la quota dei 200.000 e trattenuto dal notaio come garanzia. Nel frattempo i tifosi aspettano di capire dal tribunale anche se la squadra scenderà in campo durante il fine settimana contro il Latina.

Nel frattempo, la pazienza sta per esaurirsi. Il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, ha così dichiarato ai microfoni di Eleven Sports: «È passato troppo tempo, siamo a tre giornate dalla fine del campionato e vorremmo sapere al più presto la scelta definitiva della curatela fallimentare sul Calcio Catania. Siamo addolorati per i tanti tifosi del Catania in Italia e nel mondo. Capisco i tempi della giustizia, si devono ponderare bene le decisioni ma questa situazione ci crea sofferenza. Siamo preoccupati per i calciatori e lavoratori del Catania.»

Il giornalista Nicolò Schira ha scritto un articolo redatto per il portale nazionale TuttoC.com. Vi si legge: «Un finale (forse) già scritto. Da mesi raccontiamo le peripezie del Catania sull’orlo del baratro. Tra cordate più o meno serie interessate e aspiranti salvatori della patria. L’ultimo, in ordine di tempo, è stato Benedetto Mancini che progettava già la prossima stagione sventolando mediaticamente il santino di Giorgio Perinetti.

Tutto molto bello, prima però avrebbe dovuto accertarsi di aver saldato i conti. Del bonifico da 375mila euro previsto per lunedì neanche l’ombra. Tutto finito? Come ogni telenovela che si rispetti l’indomani è arrivato un colpo di scena. Niente bonifico ma un assegno circolare da 200mila euro a garanzia di un bonifico che dovrebbe arrivare. Prima o poi o forse mai. Vedremo.»

Futuro Calcio Catania: adesso arriva il Latina

Nel frattempo, arriva la partita col Latina. Non solo la squadra è legata alle vicende dell’imprenditore romano (curiosi giochi del destino?). Il Latina è anche a pari punti con il Catania e si configura quindi come un possibile rivale nella corsa ai playoff.

Nonostante tutti i problemi e le vicissitudini infatti gli uomini di Baldini rimangono in corsa per uno dei posti che contano. Una dimostrazione di grandissima personalità, in un momento in cui non è certo nemmeno l’arrivo dello stipendio e a 3 giornate dalla fine.

Al mister sono arrivati anche i complimenti di Biagianti, indimenticato leader del mitico Catania del decennio 2005-2015: «I calciatori stanno onorando la maglia e i tifosi lo sanno. Meritano quanto stanno ricevendo e può solo caricarli ulteriormente. Come Lucarelli, anche Baldini non si è dimostrato soltanto un allenatore. Avrebbe potuto scegliere di andare altrove per paura di fare una figuraccia, ma non ha lasciato la nave. Quando dimostri di dare tutto per i colori, la gente di Catania ti ricorda per sempre. E sarà così anche con lui.»


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.