Comune di Cesarò: i 5 luoghi da visitare 

Comune di Cesarò: i 5 luoghi da visitare 

Tra i borghi più belli della Sicilia, troviamo il Comune di Cesarò, immerso nella natura, tanto da essere considerato uno dei paesi più verdi del territorio. I suoi paesaggi sono incredibilmente simili a quelli delle zone alpine e ospita al suo interno uno dei parchi naturali più belli della Sicilia, quello dei Nebroidi.

Ma cosa vedere nel Comune di Cesarò? Ecco di seguito 5 dei luoghi imperdibili se si vuole visitare questo splendido borgo.

1. Il Parco dei Nebroidi

Sentiero delle Sorgenti Monti Nebrodi

Suggestivo e immenso, il Parco dei Nebrodi è una riserva naturale che ospita al suo interno proprio Cesaró. Viene soprannominato come la terra dei caprioli, sin dall’antica Grecia era infatti un luogo meraviglioso, casa di diverse specie animale. Il panorama è davvero indimenticabile, si possono ammirare diversi tipi di piante e vegetazione, così come animali autoctoni. Il Parco dei Nebroidi infatti è un’area protetta tra Enna e la zona di Catania, tra le più grandi d’Italia.

I Monti Nebrodi sono la catena montuosa principale della Sicilia

2. Lago Maulazzo

Se si visita Cesaró non si può perdere il Lago di Maulazzo, un posto magico accanto al Monte Soro. È un luogo fiabesco, con un’atmosfera sognante che rende immediato il profondo contatto con la natura. Il Lago Maulazzo è spettacolare in tutte le stagioni ma soprattutto d’inverno, dove è incredibilmente suggestivo per via delle acque ghiacciate che lo fanno sembrare subito un paesaggio norvegese. In questo territorio vengono organizzate molto spesso diverse escursioni che permettono di ammirarlo nella sua totale bellezza.

3. Monte Soro e la sua Riserva Naturale

Monte Soro e la sua Riserva Naturale di Cesarò

Con i suoi 1850 metri di altitudine, Monte Soro si trova inglobato nel Parco dei Negroidi, ed è la cima più alta della zona. Famoso per i suoi faggi, Monte Soro è un luogo di escursioni e avventura, dove la natura incontaminata fa da sfondo ad un paesaggio davvero indimenticabile. Dalla vetta si possono ammirare panorami splendidi, oltre ad alcuni tra gli alberi più alti d’Italia come l’Acero Montano, di ben 23 metri di altezza.

4. Il Castello di Bolo

Castello di Bolo a Cesarò

Per fare un tuffo nel 1300, il Castello di Bolo a Cesaró è il luogo giusto per un salto nella storia. Si trova sulla cosiddetta rupe Giannina, uno sperone di roccia che ne testimonia l’antica imponenza. Dai resti ritrovati, si evince che la fortezza possedeva due torri, che avevano la funzione di controllare tutto il territorio, affacciato sulla valle del fiume Troina.

5. Il Palazzo Zito

Palazzo Zito

Cultura e storia non mancano in quel di Cesaró, ecco perché è inevitabile visitare Palazzo Zito, un meraviglioso luogo che ospita al suo interno anche il Museo della Conoscenza e del Paesaggio. La residenza di Palazzo Zito si affaccia direttamente sull’Etna, ed è situato proprio nel centro storico di Cesaró. Il museo è imperdibile, visitandolo si può essere testimoni delle antiche tradizioni, ammirando oggetti della realtà contadina e pastorale. Alcune sale del palazzo infatti, erano originariamente adibite a deposito di frumento, ma anche a falegnamerie.

La Sala Rossa inoltre è ricchissima di fascino e lascia senza fiato ogni visitatore con i suoi meravigliosi affreschi.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.