Tabellino delle gara Catania

Catania tabellino della gara

Catania, 19 dicembre 2023 – Tabellino della gara: Uno stadio vuoto e silenzioso fa da cornice a una sconfitta rovinosa del Catania, condannato dal Sorrento che si è imposto al Massimino per 0-1, grazie alla marcatura messa a referto da De Francesco al 42′ del primo tempo.

Catania, sconfitta rovinosa per 0-1 contro il Sorrento

Un episodio, un tiro da lontano che ha sorpreso il portiere etneo, decide un match che i padroni di casa volevano assolutamente vincere per rilanciare ambizioni e classifica in vista della pausa natalizia che arriverà dopo la partita con il Benevento che sancirà pure la fine del girone d’andata, al termine di questa settimana.

Invece matura l’ennesima delusione di un’annata storta, in cui solo il mercato di riparazione può riuscire a dare un senso ad un cammino fino a questo momento non all’altezza in campionato. Manca il guizzo offensivo a questa squadra, segnata dalle pesanti assenze e dall’incapacità di sopperire alle proprie lacune tecniche. Non c’è neanche la reazione d’orgoglio che ci si aspetterebbe da parte di un gruppo di qualità come quello allenato da Lucarelli.

Clima surreale al Massimino per la chiusura degli spalti imposta dalla Prefettura dopo gli incidenti che si sono verificati nel corso del match di Coppa Italia Serie C tra il Catania e il Pescara. Il club etneo aveva presentato ricorso, poi respinto, al Tar di Catania e successivamente al Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione Siciliana, anche in questo caso rigettato in serata.

Il tabellino della gara Catania – Sorrento

I rossazzurri scendono in campo con il 4-2-3-1 con Bethers in porta, Rapisarda, Curado, Lorenzini e Castellini completano il pacchetto arretrato; in mezzo operano Quaini e Zammarini alle spalle del trio formato da Chiricò, Rocca e Marsura; davanti gioca il rientrante De Luca, squalificato in coppa.

Il Sorrento, schierato con il 4-3-3, sceglie Del Sorbo a difesa dei pali con Todisco, Blondett, Fusco e Loreto dietro; Cuccurullo, De Francesco e La Monica a centrocampo; tridente d’attacco composto da Badje, Ravasio e Vitale.

Il primo tempo si conclude con gli ospiti sullo 0-1 grazie alla rete siglata al 42′ da De Francesco, abile nella circostanza a timbrare il cartellino da distanza siderale, oltre trenta metri, trovando impreparato l’estremo difensore Bethers, che comunque poteva fare poco.

Rossazzurri incapaci di imbastire azioni degne di nota, solo un paio di timidi tentativi con De Luca, Rocca (molto attivo ma da rivedere in zona tiro) e Castellini (quest’ultimo ci prova su azione da palla inattiva). Vitale invece pericolosissimo tra le fila del Sorrento, potrebbe colpire il bersaglio, invece sbaglia la mira da buona posizione, non sfruttando appieno un errore di Curado.

La ripresa si apre con gli etnei più dinamici e pericolosi ma il Sorrento resta vigile in difesa e riesce a portare a casa l’intera posta condannando gli avversari ad una sconfitta che acuisce la situazione di difficoltà cui il club è costretto a convivere da qualche tempo dal punto di vista tecnico-tattico.

Neanche i cambi decisi da Lucarelli per cambiare l’inerzia della gara incidono sul risultato finale, confermato al momento del triplice fischio finale dell’arbitro.

Una sconfitta che pesa come un macigno sulle spalle del Catania, che si ritrova ora a 14 punti dalla vetta della classifica e con la necessità di intervenire sul mercato per cercare di invertire la rotta.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *