Casa Pandolfo

Casa Pandolfo

Nel contesto di una città come Catania, il cui centro storico brilla per l’inconfondibile stile del Barocco siciliano, quasi schiacciato tra palazzi di epoca ottocentesca e frutto di molteplici rifacimenti, si trova il più antico teatro che la città etnea possa vantare.

Il teatro romano

Catania anfiteatro romano

Probabilmente eretto sul sito appartenuto ad un precedente teatro di origine greca di cui si ha notizia facendo riferimento a fonti documentate classiche, il teatro romano di Catania fu restaurato nel corso del I secolo dopo Cristo ed ampliato, insieme ad una progressiva monumentalizzazione dell’area, nel secolo successivo.

Il teatro doveva apparire agli occhi dei suoi contemporanei maestoso ed elegante ricco di marmi, statue, capitelli di pregio, nicchie e colonne; i sedili di marmo realizzati parte in pietra lavica regalavano un impatto cromatico d’eccezione con una magnifica alternanza tra il bianco ed il nero.
Con la decadenza romana del teatro si perse quasi ricordo e traccia; inglobato via via in edifici di epoca posteriore e spogliato dei suoi marmi più belli, subì l’onta di vedere edificato sulla sua “scena” un edificio settecentesco: Casa Pandolfo.

Casa Pandolfo

Oggi sede dell’Antiquarium Regionale del Teatro e accesso privilegiato alla visita guidata al teatro romano, casa Pandolfo ospita alcuni dei reperti archeologici più belli ritrovati nelle campagne di scavo che, dal 1997 al 2007, hanno parzialmente ridato un monumento di pregio assoluto alla sua città.
In tre ambienti successivi è possibile vedere capitelli, frammenti di statue, iscrizioni e bassorilievi risalenti al II secolo d.C.
Nel pieno rispetto della molteplicità di stili e di epoche che si sono susseguite, si possono ammirare anche reperti di epoca medievale tra cui una splendida pavimentazione a mattonelle esagonali.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.