Calcio Catania, ancora un risultato utile col Virtus

Calcio Catania, ancora un risultato utile col Virtus

Ancora un punto, ottenuto oltretutto fuori casa e al termine di una gara ben giocata, per il Catania del tecnico Baldini. Un risultato che non solo permette agli etnei di fare cassa per quanto riguarda la classifica, ma che aiuta soprattutto il morale, confermando un trend positivo di crescita della squadra già visto nelle ultime uscite, con due vittorie consecutive.
Tutte nella prima frazione le reti, con il vantaggio dei padroni di casa arrivato con Devino e la risposta dell’ormai certezza Moro dal dischetto. Proprio per la qualità del gioco espresso però è un pareggio che sa di occasione mancata, ma che dev’essere considerato anche alla luce della situazione di instabilità societaria che attanaglia il rossazzurri. Proprio contro quest’ultima il tecnico Baldini – visibilmente esasperato – ha alla fine puntato il dito nelle interviste dopo la gara.

Calcio Catania, Baldini critico con la SIGI

A fine gara il tecnico non ha usato mezzi termini e si è espresso così: “L’area sportiva del Catania sta dando tutto e ci metto dentro il mio staff, il direttore Pellegrino, i giocatori, il nostro addetto stampa, Pippo Franchina, tutti quelli che stanno remando dalla solita parte. Chi non sta remando dalla solita parte è la società, noi abbiamo bisogno di chiarezza e non di persone che litigano
torre del grifo
E proprio oggi sarà una giornata fondamentale, visto che è previsto il pagamento degli stipendi. Quella che dovrebbe essere una normale pratica rischia di tramutarsi in un dramma mensile per la SIGI: “Domani è una giornata importante, ieri l’unica persona che è venuta a dirci qualcosa è stato Nicolosi, ci ha rassicurato. Però ora è il momento di salire sulla barca e remare dalla solita parte, in questo momento l’area sportiva rema forte verso una direzione, la società verso il senso contrario. Possiamo stare a parlare degli errori in campo, ma quello che è importante è che la società risolva i problemi. Domani è una giornata importante. Abbiamo bisogno tutti di remare dalla solita parte. L’unica persona con cui io ho parlato è stato Nicolosi, gli altri mai visti e conosciuti, leggo soltanto notizie e basta sui giornali”
E infine, una nota di merito sulla volontà dei suoi ragazzi: “Questi ragazzi hanno iniziato il 18 luglio, non si sono mai fermati, siamo al 18 di ottobre non hanno mai preso uno stipendio. Sono ragazzi che son venuti a Catania senza neanche chiedere quanto guadagnavano ma per ritagliarsi uno spazio importante in una piazza importante.”

Virtus Francavilla Catania 1-1: i complimenti di Taurino

I segnali migliori, come detto, li ha dati il campo. Qui il Catania ha espresso una qualità di gioco che ha portato il tecnico del Virtus a rilasciare una sincera, e molto sportiva, intervista a fine partita.
calcio catania logo
Partita bella, avvincente, combattuta. Due squadre che hanno cercato di superarsi, il Catania una squadra forte, con tanta qualità davanti, ben organizzata e ben allenata da Ciccio Baldiniche conosco da tanto, abbiamo giocato insieme a Perugia, è un allenatore molto preparato e un grande uomo. Abbiamo tenuto bene il campo, facendo la nostra partita, non abbiamo aggredito altissimi perchè loro palleggiano bene e non volevamo sprecare troppe energie. Secondo me in alcune situazioni potevamo sfruttare meglio delle nostre caratteristiche ma ho visto lo spirito giusto, ci prendiamo questo punto. Forse l’unico rammarico è avere regalato un pò il gol. In quella situazione sapevamo che loro uscivano forte a pressione con i due interni e mi dispiace perchè ci abbiamo lavorato, da una situazione che potevamo sfruttare a nostro favore con una palla filtrante andando noi a campo aperto ci siamo invece fatti aggredire ed è nato il gol. Poi magari l’1-1 lo avremmo preso comunque, perchè loro alcune situazioni le hanno create. Il Catania ha dimostrato di essere forse l’avversario con più qualità e capacità di espressione di gioco che abbiamo incontrato finora“.
“La mia squadra ha combattuto fino alla fine che ha provato anche a vincerla. Loro per il modo in cui giocavano avevano questo play molto bravo a schermare le giocate sulle punte, Maldonado, e due difensori centrali estremamente fisici. Abbiamo allora preferito sfruttare inizialmente la freschezza e la vivacità di Carella ed Enyan, che hanno fatto bene ma è mancato quel briciolo di qualità quando arrivavamo negli ultimi metri. Potevamo trovare molto più spesso la giocata tra le linee. Sulle catene esterne loro spingevano tanto e volevamo impensierirli di più, soprattutto Calapai, ma il Catania è stato bravissimo a fermare quasi sempre le nostre ripartenze, in modo intelligente. Non ci hanno consentito di andare frequentemente a campo aperto, avremmo potuto sfruttare meglio la nostra vivacità”

Virtus Francavilla 1 Catania 1 il tabellino e gli highlights

Marcatori: 12′ Delvino-29′ (rig.) Moro
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Nobile; Idda, Miceli, Delvino; Pierno, Tchetchua, Prezioso (62′ Toscano), Carella (70′ Ventola), Ingrosso; Perez (70′ Ekuban), Enyan (85′ Mastropietro). A disp.: Cassano, Milli, Feltrin, Gianfreda, Magnavita, Dacosta. All. Taurino.

CATANIA (4-3-3): Sala; Calapai, Claiton, Monteagudo, Ropolo; Greco (70′ Provenzano), Maldonado, Rosaia; Ceccarelli (70′ Biondi), Moro, Russini (57′ Russotto). A disp.: Stancampiano, Borriello, Albertini, Ercolani, Pino, Zanchi, Cataldi, Izco, Sipos. All. Baldini.
ARBITRO: Arace di Lugo di Romagna (Pascali-Toce).
MARCATORI: 12′ Delvino, 29′ rig. Moro
NOTE: ammoniti Prezioso, Claiton, Monteagudo, Rosaia, Miceli

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.