Ricetta Coniglio selvatico in agrodolce

La preparazione degli ingredienti del Coniglio selvatico in agrodolce Ecco come cucinare un’ottima ricetta siciliana perfetta per il pranzo della domenica in famiglia. Prendi un coniglio di circa 1,2 Kg, dividilo in pezzi non troppo piccoli e, dopo averlo lavato ed asciugato con cura, accantonalo per qualche minuto. Ora pulisci 2 cipolle, tagliale in modo grossolano…

Ricetta Coniglio selvatico in agrodolce

La preparazione degli ingredienti del Coniglio selvatico in agrodolce

Ecco come cucinare un’ottima ricetta siciliana perfetta per il pranzo della domenica in famiglia.
Prendi un coniglio di circa 1,2 Kg, dividilo in pezzi non troppo piccoli e, dopo averlo lavato ed asciugato con cura, accantonalo per qualche minuto.
Ora pulisci 2 cipolle, tagliale in modo grossolano insieme a 3 coste di sedano e snocciola circa 30 grammi di olive verdi.
Contestualmente dissala un cucchiaio di capperi, metti a bagno in acqua 30 g di uvetta e sciogli 1 cucchiaio pieno di zucchero nell’aceto.
L’ultimo passo consiste nel tagliare un’arancia ricavandone la scorsa, la quale darà, oltre che profumo al tuo coniglio selvatico in agrodolce, anche quella giusta nota aspra.

La cottura del Coniglio selvatico in agrodolce

Senza esagerare con l’olio, poni i pezzi di coniglio ricavati in un tegame largo e lasciali rosolare per circa 10 minuti, per poi toglierli e tenerli al caldo in un piatto coperto.
Nello stesso tegame metti a rosolare la cipolla aggiungendo dell’olio se necessario e unisci i capperi, l’uvetta, le olive, il sedano, la scorsa di arancia e 30 grammi di pinoli.
Inserisci nuovamente il tuo coniglio e continua la cottura per circa un’ora a fuoco lento, insaporendo con sale, pepe e aceto zuccherato.
Se noti che la tende a diventare asciutto, aggiungi dell’acqua calda per permettere alla carne di rimanere tenera.
Il consiglio è servire il piatto dopo qualche ora e non troppo caldo, poiché a quel punto i sapori si saranno perfettamente amalgamati ed il tuo coniglio sarà un successo.