La storia della pizza!

0
71
La storia della Pizza
- Pubblicità -

La pizza, famosissima in tutto il mondo, è, forse, l’alimento che maggiormente rappresenta l’Italia a livello internazionale:

amata, modificata e anche copiata, è conosciuta davvero ovunque e vanta una quantità tale di varietà diverse da poter soddisfare il gusto praticamente di chiunque!
La sua storia è piuttosto complessa: non c’è una vera e propria data per l’introduzione di questa particolare ricetta nella cucina italiana, ma le radici affondano in diverse epoche e passano attraverso piatti simili diffusi in tutto il Mediterraneo.

Ovviamente, la pizza è strettamente connessa al pane, prodotto basilare e vera colonna portante della nostra alimentazione. Esempi di particolari tipi di pane condito sono già riscontrabili fra le popolazioni che anticamente abitavano la vicina Sardegna, fra gli antichi Greci e fra i Persiani, mentre il pane “schiacciato” è diffuso praticamente in tutto il Mediterraneo, come dimostrato non solo dalla piadina e dalla focaccia nostrane, ma anche, per esempio, dalla pita greca.
I primi esemplari di pizza soffice cominciano a circolare fra Cinquecento e Seicento, conditi con basilico, formaggio o anche pesce: la vera rivoluzione si ha, però, con l’utilizzo del pomodoro, alla base della pizza per come la conosciamo oggi!

pizza margherita

La versione “classica” cominciò ad essere prodotta nel Regno di Napoli già dal Settecento e venne tanto apprezzata da diffondersi rapidamente in tutto il paese, compresi i territori appartenenti ai Savoia. Un aneddoto vuole che la pizza margherita sia nata nel 1889 (anche se esistono tracce precedenti) per opera del cuoco Raffaele Esposito, che utilizzò i colori della nostra bandiera ed il nome della Regina Margherita di Savoia!
La pizza arrivò ad ogni angolo d’Italia entro gli inizi del Novecento ed il flusso migratorio successivo fece sbarcare questo alimento anche in altri paesi, fra cui gli Stati Uniti.
Nelle città americane (San Francisco, Chicago, New York…) la pizza veniva proposta da venditori ambulanti che giravano per le strade con cilindri riscaldati: in pochissimo tempo, però, riuscirono ad arrivare a tavole calde e negozi, superando la “barriera” della comunità italo-americana.
Da lì, il successo è stato inarrestabile!

Un’ultima curiosità: da dove arriva il termine “pizza”?
Questa parola così particolare compare per la prima volta in uno scritto latino risalente al 997 ed originario di Gaeta. “Pizza” potrebbe, quindi, essere un derivato di “pinsa”, cioè il participio passato di “pinsere”, cioè “schiacciare”: questo termine deriverebbe, a sua volta, dal greco “peptòs”, cioè “infornato”.
Altre teorie fanno risalire la parola “pizza” all’ebraico o all’arabo!

<<<<Scopri le ricette di CataniaBlog>>>>

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui