Il Parco Falcone a Catania

0
167
Il Parco Falcone
- Pubblicità -

Il Parco Falcone orgoglio della cittadinanza

Se visiti Catania non puoi risparmiarti una vista al Parco intitolato a Giovanni Falcone, il magistrato palermitano, indiscusso eroe della lotta alla mafia, ucciso a Capaci negli anni ’90.
La visita assume una valenza maggiore se si considera che l’area, sulla quale sorge il Parco, è stata confiscata alla mafia che la utilizzava come deposito di auto.
Quest’area verde si trova in una zona cittadina ubicata a Nord di Corso Italia e dispone di molti giochi per bambini, di una zona recintata riservata ai nostri amici a quattro zampe e panchine dislocate tra siepi, piante di Yucca e Ficus Magnolia.
I cittadini e l’Amministrazione sono molto attenti a mantenere il Parco pulito ed efficiente organizzando spesso giornate dedicate alla manutenzione del verde ed alla raccolta di eventuali rifiuti abbandonati.
Nelle operazioni vengono coinvolte associazioni, ma anche i bambini delle scuole in modo da infondere loro il senso di appartenenza a questa meravigliosa terra.

La Storia del Parco Falcone

la storia del Parco Falcone
Il Parco è stato inaugurato alla fine del 1994 alla presenza della sorella di Giovanni Falcone, Maria.
L’area per ben 20 anni era stata data in affitto dal Comune di Catania a soggetti appartenenti ad ambienti loschi; ma a partire dagli anni ’80, grazie all’interessamento di alcune associazioni, anche religiose, sono state promosse manifestazioni di piazza, cortei e raccolte di firme, che hanno determinato prima la chiusura e poi la restituzione del Parco ai cittadini catanesi.
Proprio per questo luogo è oggi al centro di manifestazioni e commemorazioni in ricordo delle vittime della mafia e motivo di grande orgoglio per i cittadini.
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui