Il Museo Paleontologico a Catania

0
321
Museo Paleontologico
- Pubblicità -

Sei in procinto di visitare la bella città di Catania, e vuoi un consiglio su una meta interessante, legata alla storia del luogo e magari d’interesse culturale? Allora non puoi perdere il Museo Paleontologico: tappa imperdibile per gli appassionati di paleontologia, può regalare anche ai meno esperti una gradevole esperienza formativa.

Cosa vedrai nel museo Paleontologico

Sito in piazza Cavour, nell’Accademia Federiciana di Catania, il museo espone fossili risalenti a milioni di anni fa, per un totale di circa 2.000 esemplari. Resti di mammiferi, insetti, piante ormai scomparse, in eccellente stato di conservazione e nella più ampia varietà di specie, sfileranno numerosissimi davanti ai tuoi occhi.

Un po’ di storia e qualche curiosità sul Museo Paleontologico

Museo Paleontologico a catania

Il Museo Paleontologico di Catania venne fondato nel 1966 da Fortunato Orazio Signorello, un importante accademico: nell’arco di oltre 15 anni egli collezionò la straordinaria quantità di esemplari che è tutt’ora esposta. Qualche esempio? Echinidi, brachiopodi e pesci rinvenuti in Libano; insetti conservati nell’ambra del Baltico; gasteropodi e felci del giacimento di Mazon Creek, nell’ Illinois.

Perché, in sintesi, visitare il Museo?

Si tratta di una delle istituzioni più importanti di Catania, che ti permetterà di apprendere molto sulla storia del pianeta: un’esperienza formativa, piena di spunti di curiosità. La celebre collezione è oggetto di studio dei più eminenti scienziati e paleontologi, e alcuni degli esemplari che potrai ammirare sono stati addirittura descritti in articoli ed enciclopedie. Insomma, non ti resta che prenotare una visita!

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui