Site icon Intrattenimento, Sport, Notizie

Ricetta Occhi di Santa Lucia

Ricetta Occhi di Santa Lucia

Gli occhi di Santa Lucia sono un dolce tipico pugliese, utilizzato soprattutto durante le feste natalizie. Si inizia a prepararli dal 13 dicembre in cui si festeggia l’onomastico di Santa Lucia.
La ricetta consiste nella preparazione di una specie di tarallini dolci, preparati con vino, farina e olio, proprio come da tradizione. A fine preparazione poi vengono ricoperti con una gustosissima glassa fatta di zucchero, che può essere aromatizzata a piacere, come ad esempio con semi di finocchio, anice o cannella.
Questi dolci, come da tradizione, vengono preparati soprattutto quando si aspettano ospiti oppure se si è invitati ad un pranzo domenicale nel periodo di dicembre, sono un ottimo pensiero da portare.
Nel mese di dicembre inoltre, è possibile trovare questi dolcetti in ogni panificio o pasticceria, sempre molto attenti a seguire la tradizione.
Vediamo qui di seguito gli ingredienti necessari per la preparazione degli Occhi di Santa Lucia e quale procedimento seguire per ottenere un dolce perfetto.

Ingredienti Occhi di Santa Lucia

Per poter iniziare a preparare gli occhietti di Santa Lucia servono prima di tutto gli ingredienti per la preparazione di circa 40 tarallini, che si possono trovare tranquillamente in casa:

Per quanto riguarda la glassa invece servono 300 grammi di zucchero a velo e dell’acqua calda q.b.

Preparazione Occhi di Santa Lucia

Per preparare gli occhietti di Santa Lucia non servono più di 45 minuti e il tempo di cottura è stimato per 30 minuti.
Per iniziare è necessario mettere la farina in un recipiente ed aggiungere il sale, proprio qui per chi vorrà si potranno aggiungere spezie o gusti a piacere, come cannella o finocchietto, successivamente si dovrà fare una conca in cui si andrà ad inserire l’olio extra vergine di oliva e il vino. Dopodiché amalgamare bene il tutto e impastare finché non si avrà un composto omogeneo. Un impasto tondeggiante e liscio che successivamente si dovrà spostare su una spianatoia. A questo punto avvolgere l’impasto all’interno di una pellicola trasparente per poi farlo riposare circa mezz’ora.
Passato questo tempo riprendere l’impasto e dividerlo in tante piccole parti che dovranno pesare all’incirca 20 grammi l’una. Adesso ci si può dedicare a dare la forma ai nostri tarallini. Prima di tutto bisogna allungare il pezzo di pasta e dopodiché chiudere le due estremità (in modo che si tocchino).
Intanto, preparare una teglia quadrata abbastanza ampia in cui andare a posizionare gli occhi di Santa Lucia da cuocere.
I tarallini andranno infornati nel forno preriscaldato a 180 gradi, per circa 25 minuti, meglio se ventilato. A fine cottura, prima che diventino secchi e dorati, tiriamoli fuori e facciamoli raffreddare.
Ora prepariamo la glassa di zucchero. In una ciotola inserire lo zucchero a velo e piano piano aggiungere dell’acqua calda mentre si mescola delicatamente con un cucchiaio. Alla fine si dovrebbe ottenere un composto cremoso, bianco e denso. Prendere un tarallino per volta inserendolo delicatamente della glassa, trasferendo gli occhietti di Santa Lucia su una grata in modo da eliminare la glassa in eccesso. Finita questa operazione bisogna far asciugare la glassa lasciando riposare i tarallini, appena la glassa sarà dura vuol dire che saranno pronti per essere trasferiti su un vassoio ed essere serviti ad amici e parenti, magari accompagnati da una buona bevanda calda.

Exit mobile version