Ricetta Focaccia farcita con verdure, pomodoro e acciughe

Focaccia farcita con verdure pomodoro e acciughe

Chiamata in modi diversi, la focaccia è una ricetta tanto antica quanto la nascita dell’umanità. Questa pietra miliare della cultura culinaria appena preparata riempirà il vostro ambiente con un profumo dolce e delicato.
Indicata sia per uno spuntino che per una cena in famiglia, la focaccia può essere arricchita con un grande numero di ingredienti.
Una delle tipologie di focaccia più amate dagli italiani è la focaccia farcita con verdure, pomodoro e acciughe.
Si tratta di una variante saporita e ideale per un buffet o un aperitivo. Amata sia dai bambini come merenda, sia dai più grandi come modo per reintegrare le energie, questo prodotto presenta una ricetta abbastanza semplice e un costo esiguo.

Ingredienti: Focaccia farcita con verdure, pomodoro e acciughe

    • 250g di farina 0;
    • 150g di semola rimacinata di grano duro;
    • 5g di lievito di birra fresco;
    • 150g di patate lesse;
    • 80/90 ml di acqua;
    • 30ml d’olio d’oliva;
    • 1 pizzico di zucchero;
    • 2 cucchiaini di sale fino;
    • Pomodorini;
    • Verdura fresca;
    • Origano;
    • Acciughe.

Preparazione:Focaccia: farcita con verdure, pomodoro e acciughe

Iniziate lessando le patate, poi pelatale e create una purea schiacciandole. Mettete la farina sul piano di lavoro e al centro aggiungete la purea di patate.

Continuando, prendete lo zucchero e il lievito e sciogliete entrambi nella metà dell’acqua presa in precedenza. Ricordiamo che questa non deve essere eccessivamente calda o fredda, ma preferibilmente a temperatura ambiente.
Invero, una temperatura sbagliata può compromettere l’integrità stessa dell’alimento.
Si può iniziare ad impastare aggiungendo l’acqua agli ingredienti, in seguito versate l’olio e alla fine il sale. La metà dell’acqua rimasta va aggiunta in questo momento, così da rendere l’impasto morbido e non appiccicoso.
Il fatto che l’impasto non sia secco e incordato è una cartina tornasole del fatto che finora il lavoro sta procedendo bene.
Dopo aver steso l’impasto sul tavolo da lavoro, provate a creare dei panetti sodi e lisci.
Dopodiché, applicate la farina in un contenitore e aggiungete l’impatto affinché lieviti. Ricorda che durante questo passaggio è importante coprire il contenitore con una pellicola in modo che l’impasto lieviti fino al doppio del suo volume iniziale. Il tempo previsto va dalle 4 alle 5 ore.
Fatto ciò, non appena notate che il lievito abbia fatto effetto, stendetelo in una teglia con un filo di olio extravergine d’oliva.
Si tratta di un impasto molto idratato, quindi è normale avere qualche difficoltà nel riempire l’intero stampo.
A questo punto aggiungete i condimenti quali: le verdure, l’origano, i pomodorini e in conclusione le acciughe.
Prima di infornare, fate lievitare ancora per un’altra ora e infine mettete il tutto in forno alla temperatura di 200 gradi per 20 minuti.
Quando risulta abbastanza dorata, potete servire la focaccia a tavola accompagnata da un prelibato aperitivo oppure in tutta la sua purezza.
Conservazione
Per assaporare a pieno la focaccia l’ideale sarebbe consumarla nell’immediato. Se però desiderate gustare la vostra preparazione successivamente, il prodotto può essere tenuto fino a due giorni se inserito correttamente in un sacchetto. L’importante è ricordare di scaldare in forno la focaccia poco prima della consumazione.
Consigli
Qualora avessi particolari problemi con la lievitazione dell’impasto, lasciatelo riposare in frigo per 12 ore in un contenitore con una pellicola. Scaduto il tempo, potete procedere con la preparazione del prodotto.
Se volete ottenere una focaccia molto soffice, ungete immediatamente l’impasto senza formare le classiche fossette. Questo vi permetterà di ottenere il risultato sperato.
Al contrario, per tutti coloro i quali desiderano una focaccia molto croccante, il consiglio è quello di inserire immediatamente l’impasto in forno dopo la stesura nella teglia.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *