Campagna abbonamenti Catania SSD: è già un successo

Campagna abbonamenti Catania SSD: è già un successo

L’entusiasmo intorno alla squadra è alle stelle. E se parlarne a parole è sempre facile, è diverso quando a farlo sono in fatti. La campagna abbonamenti del Catania SSD è stata presentata venerdì “in pompa magna”, come si usa dire, ed è già un successo. Già dopo la prima giornata, il 3 settembre, gli abbonamenti erano oltre i 4.500 alle ore 20. Sono insomma bastate 30 ore per sfiorare la quota dei 5000, prontamente superata domenica. L’ultimo aggiornamento, qualche ora prima della redazione di questo articolo, riportava dati elevatissimi per una squadra che solo fino a qualche mese fa era sull’orlo di un precipizio. I tifosi rossazzurri hanno infatti già acquistato 6.040 abbonamenti e sottoscritto 9.226 card “We Catania”, una risposta imponente rispetto all’appello del presidente Pelligra che aveva chiesto di tornare a riempire il Massimino.

Inutile dire che gli introiti sono e saranno importanti per la nuova società, ma è bene precisare come il prezzo mantenuto avvalori anche le parole espresse in conferenza stampa. Evidente è infatti la volontà della società di tornare ad avere un forte rapporto col territorio, di riconoscersi in esso, anche con velo di bonaria “ruffianaggine”.

Campagna abbonamenti Catania SSD come funziona

Moltissimi i giocatori reclutati che hanno un rapporto con la società o con la città. Ultimamente inoltre il presidente Pelligra ha deciso di permanere più a lungo nella città proprio per goderne – ma è inevitabile pensare che questo sia casualmente fatto in periodo di abbonamenti. Ben venga anche questo, perché la buona politica è amica del buon governo. Certamente sinora Pelligra e i suoi collaboratori hanno operato un vero e proprio miracolo, riportando il Catania dove non avremmo forse immaginato di vederlo qualche mese fa: un assetto societario che appare credibile, un grande rapporto con i media e una professionalità rinnovata durante i comunicati e le conferenze, tante iniziative sul territorio. Ma questo, si sa, non può bastare per i tifosi, perché serviranno le vittorie: lì dovrà essere il campo a parlare.

Le maggiori domande riguardo la nuova campagna abbonamenti del Catania SSD riguarda di certo la Card We Catania. Si tratta di una Card necessaria per l’acquisto dell’abbonamento ma gratuita, i costi sono a carico del Catania. Durante la fase dell’acquisto è possibile indicare l’opzione “ritiro sul luogo”. In quel caso potrete ritirare la card presso i botteghini del “Massimino” e non appena la stessa verrà consegnata alla società, che renderà successivamente noti i giorni e gli orari di ritiro. Altra domanda comune è se in attesa della consegna della card già sottoscritta, si possa comunque acquistare l’abbonamento. La risposta è affermativa: all’atto dell’acquisto basterà riportare i codici richiesti (Numero Membership Card e Codice Personale=Codice di Sicurezza), contenuti nel pdf emesso da Ticket One dopo la sottoscrizione della Card.

Campagna abbonamenti calcio catania

Dove comprare gli abbonamenti Catania SSD

Ecco la lista dei punti vendita ticket one abilitati per gli abbonamenti del calcio catania ssd:

Campagna abbonamenti catania punti vendita

Grella: “Qui crescerà il nostro futuro”

Ma come le parole del vice presidente e amministratore delegato Vincenzo Grella lasciano presagire, non c’è solo la squadra maschile senior. Sul campo di Nesima si sono infatti svolti oggi i primi allenamenti delle formazioni giovanili rossazzurre e del Catania Women, che hanno certificato anche per loro l’inizio della stagione.

Sergio Parisi ha accolto i dirigenti del nostro club: Vincenzo Grella, vice presidente e amministratore delegato, e Luca Carra, direttore generale. Questi ultimi hanno incontrato successivamente i responsabili del settore giovanile e del dipartimento femminile Orazio Russo e Massimiliano Borbone. Inoltre hanno incontrato anche i tecnici, i collaboratori, le ragazze e i ragazzi rossazzurri.

Proprio l’AD Vincenzo Grella ha spiegato: “Si tratta di un momento di rinascita non meno importante di quello vissuto dalla prima squadra, perché qui crescerà il nostro futuro. Il Catania crede fermamente che attraverso la qualità di questi settori si vada nella giusta direzione: una società capace di valorizzare i giovani è sana e il suo progetto a lungo termine è sostenibile. A tutti, l’augurio di buon lavoro e un incoraggiamento speciale da parte del Presidente Rosario Pelligra”. Luca Carra aggiunge: “Ringraziamo Sergio Parisi, che nel corso della sua esperienza da assessore, partendo sempre dalla tutela dell’interesse della collettività, si è prodigato per risolvere le criticità sul nostro cammino”. Quattro, le formazioni al lavoro da oggi: la Juniores guidata da Santo Torre, l’Under 17 affidata a Giovanni Costanzo, l’Under 15 diretta da Giuseppe Calvaruso e il Catania Women, allenato da Peppe Scuto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.