Ricetta Uovo di Pasqua

L’uovo di Pasqua è sicuramente il dolce più diffuso e caratteristico di questa festività: le uova di cioccolato sono infatti utilizzate per simboleggiare la vita e per celebrare la resurrezione di Gesù Cristo. Scambiarsi le uova però è in realtà un’usanza dalle antichissime origini che si dice siano ricollegate alla civiltà persiana, per i quali…

Uovo di Pasqua

L’uovo di Pasqua è sicuramente il dolce più diffuso e caratteristico di questa festività:

le uova di cioccolato sono infatti utilizzate per simboleggiare la vita e per celebrare la resurrezione di Gesù Cristo. Scambiarsi le uova però è in realtà un’usanza dalle antichissime origini che si dice siano ricollegate alla civiltà persiana, per i quali l’uovo rappresentava un simbolo della rinascita della vita durante la stagione primaverile. Oggi ti spiegheremo come fare delle uova di Pasqua fatte in casa in modo semplice, economico e soprattutto gustoso per poter sorprendere amici e parenti con uno dei regali più amati di sempre.
Ingredienti
– 300 gr di cioccolato a scelta purché di ottima qualità;
– un termometro da pasticceria;
– una griglia in acciaio;
– stampo in policarbonato.

Modalità di preparazioneRicetta Uovo di Pasqua
Per preparare un uovo di Pasqua è innanzitutto necessario procedere con il temperare il cioccolato. Esso può avvenire in due modi, ovvero a bagno maria o servendosi del forno a microonde. Oggi ti illustreremo la modalità con il microonde che risulta essere più semplice e soprattutto veloce per sciogliere nel modo migliore il tuo cioccolato.

All’interno di un recipiente mettere 2/3 del cioccolato ed inserirlo nel forno alla potenza minima. Dopo circa mezzo minuto è necessario prelevarlo dal forno e mescolare con un cucchiaio di legno in modo energico e deciso. Fatto ciò, inserire il restante della cioccolata e ripetere l’operazione sino a quando non si sarà creata una crema omogenea e senza grumi. Lo scopo di questa pratica è quello di conferire al cioccolato sfuso una consistenza densa, maggiormente cremosa e ideale per creare uno stampo spesso e resistenze. Per temperarlo al meglio è necessario però che il cioccolato non entri mai in contatto con acqua o vapore; questo potrebbe contribuire alla formazione di grumi rendendo il vostro cioccolato non omogeneo. A seconda del tipo di cioccolato la temperatura dovrà essere massimo di 50° nel caso del fondente e 45°-40° se bianco o al latte.
A questo punto prendi una teglia, rivestila con della carta forno e procurati una griglia di acciaio per pasticceri. Fatto questo, possiamo passare con la copertura degli stampi con il nostro cioccolato. L’unica accortezza in questo caso è prestare la massima attenzione affinché ogni angolo sia ricoperto senza lasciare spazi vuoti. Una volta ricoperte entrambe le metà dello stampo in policarbonato, girale velocemente facendo colare il cioccolato in eccesso al di sopra della griglia. Elimina il cioccolato in eccesso servendoti di una spatolina e rifinisci i bordi affinché risultino completamente lisci. Adagiate in frigo gli stampi con al di sotto la griglia in modo che il cioccolato non coli e non sporchi la superficie del vostro frigorifero.
Dopo solo un quarto d’ora potrete da subito estrarre gli stampi per controllare la situazione; se lo spessore risulterà adeguato potrai procedere con il togliere le uova aiutandoti battendo delicatamente sulla superficie dello stampo. Per concludere, girali solo qualche secondo su di una padella calda in modo da scaldare le estremità e congiungerle perfettamente in modo solido. Dopo di che, potrai dare libero sfogo alla tua creatività realizzando le decorazioni e i motivi che più ti piacciono e terminare così il tuo uovo di Pasqua fatto in casa.

<<<<Scopri le ricette di CataniaBlog>>>>


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *