Il Mercato delle Pulci a Catania

A Catania, il mercato delle pulci tutte le domeniche Durante la domenica, le contrattazioni per i vari rioni di Catania lasciano spazio alla nuova sede del mercato delle pulci. Situato a nord-est della città, nell’area portuale, con ingresso in via Cardinale Dusmet, è uno dei più rinomati luoghi di compravendita della provincia, dove puoi concludere…

Mercato delle Pulci catania

A Catania, il mercato delle pulci tutte le domeniche

Durante la domenica, le contrattazioni per i vari rioni di Catania lasciano spazio alla nuova sede del mercato delle pulci. Situato a nord-est della città, nell’area portuale, con ingresso in via Cardinale Dusmet, è uno dei più rinomati luoghi di compravendita della provincia, dove puoi concludere veri affari a prezzi competitivi.
A pochi minuti dalla fermata dell’autobus e facilmente raggiungibile in macchina o in motorino, l’ingresso è gratuito, con accesso alle bancarelle durante la mattina fino alle ore 13,00-14,00 circa. Sempre nell’ultimo giorno della settimana, puoi recarti nel piccolo porto turistico di Ognina, sede di un caratteristico mercato ittico sulle imbarcazioni.

Mercato delle pulci: un viaggio nel tempo

Pur avendo risentito negativamente delle aperture di vari centri commerciali (le testimonianze dei venditori lo confermano), il mercato delle pulci continua ad essere frequentato da persone di vario tipo: vedrai, infatti, turisti, persone del luogo, intenditori d’antiquariato o semplici curiosi che si aggirano tra i banchi.
In un turbinio di forme e di colori, noterai veri e propri pezzi d’antiquariato accanto a oggetti d’utilizzo comune, dal design più recente e perfettamente funzionanti: in mezzo a suppellettili datate, ceramiche suggestive, dipinti e disegni, 45 giri, grammofoni, macchine fotografiche vintage e camere oscure, mobili antichi, gioielli di vario pregio, articoli di bigiotteria, collezioni di fumetti, di riviste e di vecchie schede per i telefoni pubblici, ti sorprenderai nel riscoprire manufatti visti e descritti solo nei libri e nei film in bianco e nero, o di cui potresti conservare un lontano ricordo. Il tutto seguendo un principio comune: valorizzare i bei tempi andati.
mercato delle pulci
Gli oggetti sono disposti in un mix pittoresco su banconi e ceste, oppure a contatto diretto con l’asfalto, appoggiati a sostegni o, ancora, adagiati su tessuti o carta di giornale, protetti da tendoni quando piove o accarezzati dal sole nelle belle giornate. Potrai fare un giro attorno agli Archi della Marina, per strade non troppo affollate, nelle quali aleggia un costante sottofondo di voci talvolta interrotto da genuine risate e qualche grido imbonitore. Vie nelle quali non è improbabile che tu veda qualche automobile fare capolino tra le bancarelle ed avanzare lentamente, destreggiandosi per la zona e, magari, andando contro il codice della strada…

Qualche curiosità sul mercato delle pulci di Catania

Proprio nell’area in cui si svolge il mercato delle pulci, un tempo veniva organizzata una fiera annuale in occasione del giorno della Commemorazione dei Defunti, attualmente tenuta in altri quartieri della città di Catania.
A scanso di equivoci, non devi confondere questa manifestazione domenicale con il mercatino di San Giuseppe La Rena (la zona dell’aeroporto e dell’Unieuro, per intenderci), che si limita a stand di varie forme d’artigianato e usato.
Da tempo, questo luogo è oggetto di polemiche e sospensioni dell’attività per problemi riguardo il conferimento dei rifiuti: recentemente, grandi quantità d’immondizia rimanevano nel piazzale per una settimana (vale a dire tra un giorno di mercato e l’altro) a causa della negligenza di quegli operatori che, per abitudine, le lasciavano negli spazi pubblici.
Per tutelare gli abitanti della frazione e limitare i costi delle operazioni di pulizia a carico del Comune, gli Amministratori ed i Consiglieri hanno sentito la necessità d’intervenire e di prendere in considerazione l’eventualità di revocare le postazioni, oltre a distinguere gli operatori regolari da quelli abusivi mediante una netta delimitazione delle aree.
Chiesa di Santa Maria della Rotonda Catania

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *