Giornata internazionale della terra

Giornata internazionale della terra

Chi ha aperto Google oggi ha trovato questo simpatico doodle sul più importante motore di ricerca:

Google ha scelto così di ricordarci che oggi ricorre la Giornata internazionale della terra, in inglese Earth day.

Com’è nata la Giornata internazionale della terra

Quest’importantissima ricorrenza vuole ricordare quanto sia importante la salvaguardia del nostro pianeta e oggi coinvolge 193 paesi, in attesa che sempre più fra le nazioni si aggreghino a essi. Questo perché è fondamentale che tutti si mobilitino per la crisi ambientale, un argomento del quale – purtroppo – non si parla mai abbastanza. La ricorrenza è stata promossa dall’attivista per la pace John McConnell in occasione di una conferenza dell’UNESCO a San Francisco nel 1969.
In quell’occasione, Mc Connel propose di celebrare con una giornata dedicata, quella del 21 marzo 1970, la Terra e il concetto di pace. Questo perché il 21 marzo è il primo giorno di primavera nell’emisfero settentrionale; una data simbolica anche in virtù dell’uscita, qualche anno prima, di un testo fondamentale per l’ambientalismo quale Primavera silenziosa della biologa statunitense Rachel Carson. La Giornata internazionale della terra è stata successivamente ratificata in un documento ufficiale ideato da McConnel e sottoscritto dal Segretario della nazioni Unite Thant. Da allora le nazioni Unite celebrano questa ricorrenza, sebbene successivamente la data sia stata spostata a un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera, il 22 aprile. 
Restore our earth
Proprio il 22 aprile del 1970 vi fu una straordinaria manifestazione in seguito all’appello del senatore democratico Gaylord Nelson: 20 milioni di cittadini americani scesero a manifestare per difendere i diritti nostro pianeta.

La Giornata internazionale della terra: cos’è oggi

Da allora la ricorrenza è stata un momento di riflessione per tutto il movimento ambientalista per fare il punto della situazione sullo stato di salute del nostro pianeta. Un momento per valutare le criticità ambientali, come il progressivo impoverimento delle risorse naturali, l’aumento dell’inquinamento e gli effetti di questo sugli ecosistemi, il buco nell’ozono, le piogge acide etc. E’ anche un’occasione per proporre nuove strategie per uno sviluppo sostenibile, che permetta occasioni di crescita in linea con l’ambiente ma anche rispettose del diritto etico di tutte le popolazioni ad avere un ambiente sano, equilibrato e sostenibile.
Piantare un albero giornata terra
Col tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo, che di anno in anno sceglie un nuovo tema. Nel 2009 per esempio segnò l’inizio della “Green Generation Campaign”, dedicata alla ricerca nel campo delle energie rinnovabili. In molti paesi si estende all’intera settimana – detta appunto Settimana della Terra – sette giorni interamente dedicati alle tematiche ambientali.

Il tema del 2021

Il tema del 2021 è “Restore Our Earth” – ritemprare il nostro pianeta. Non è un mistero che, sebbene la breve tregua che la pandemia di Covid19 ha concesso al nostro pianeta, la situazione sia estremamente critica.
Non più di qualche mese fa, a settembre, a New York per esempio veniva inaugurato il Climate Clock, l’orologio climatico che ha segnato il tempo che manca all’umanità prima di entrare in un’irreversibile emergenza climatica. Attivo per breve tempo, l’orologio degli artisti Gan Golan e Andrew Boyd collocato a Unione Square, a Manhattan, è stata una forte opera di denuncia verso l’incuria generale dei temi ambientalisti.
Salvare pianeta terra
Nonostante l’impegno di tantissimi attivisti, fra cui l’ormai celebre Greta Thunber, il problema climatico è ancora trattato in maniera discontinua dall’umanità. Un rischio, un azzardo gravissimo che potrebbe condurre, soprattutto le nuove generazioni, a dover fare i conti con un pianeta semplicemente non più in grado di accogliere l’uomo. E se la pandemia di Covid19 e il lockdown globale di qualche mese fa aveva concesso una tregua alla terra, in particolare sul fronte delle emissioni di Co2, esse oggi sono tornate ai livelli massimi. Il rischio di avvicinarsi ineluttabilmente a un punto di non ritorno è ancora forte.
Anche per questo motivo, proprio in occasione dell’Earth Day 2021, Joe Biden ha indetto un summit virtuale per trovare nuove azioni più favorevoli e importanti per salvaguarda la Terra dal cambiamento climatico.  Un tema che riguarda tutti, leader delle nazioni come privati cittadini, e che oggi più che mai non può più essere ignorato.
 
 
 
 
 

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.