Catania batte Palermo nella sfida tra arancino ed arancina

Il 21, 22, 23 Giugno a Palermo si è tenuto il Pop Up Market Sicily una carovana di artisti, musicisti, artigiani e creativi, il tutto legato dall’eterna sfida del gusto che da secoli vede scontrasi Catania contro Palermo: arancino o arancina? La sfida si trasforma nel pretesto perfetto per celebrare l’eccellenza siciliana e dunque italiana…

sfida arancino ed arancina
Il 21, 22, 23 Giugno a Palermo si è tenuto il Pop Up Market Sicily una carovana di artisti, musicisti, artigiani e creativi, il tutto legato dall’eterna sfida del gusto che da secoli vede scontrasi Catania contro Palermo: arancino o arancina? La sfida si trasforma nel pretesto perfetto per celebrare l’eccellenza siciliana e dunque italiana in tutto il mondo. L’antagonismo culinario tra la preparazione catanese e palermitana si gioca sull’ironia alla ricerca della ricetta migliore in un confronto diretto che vedrà ergersi l’arancino catanese e cadere invece quello palermitano. La sfida è stata allietata da spettacoli e piccoli show che hanno tenuto impegnati i visitatori dell’evento mostrandogli l’arte e il design del territorio siciliano, creazioni che riescono a combinare la tradizione alla modernità non solo in cucina ma anche nell’arredo ed in tutto ciò che riguarda il design.

Arancino ed Arancina: Il luogo della sfida

La doppia postazione della sfida è stata costruita in una zona ad hoc facilmente raggiungibile e di passaggio così che tutti possano assaggiare le pietanze cucinate dalle due eccellenze e dare il proprio giudizio. Con il ticket d’ingresso senza costi aggiuntivi sarà possibile procedere all’assaggio. Le postazioni di lavoro dei cuochi era sotto i portici del Mercato, qui i palermitani hanno dato nuova vita alla classica arancina di carne, la friggitoria di San Lorenzo ha ha dato la forma rotonda, simile ad una polpetta e l’ha fatta ripiena con ragù di carne, una vera goduria. Gli sfidanti della zona etnea non si sono risparmiati presentando invece un arancino unico ed innovativo, con la classica forma a punta fatto con vastedda, pistilli di zafferano e grani antichi, estremamente prelibato. Proprio la modernità del piatto, la freschezza e la goduria sono state le motivazioni alla base della scelta di moltissimi visitatori esperti o meno di far vincere l’arancino catanese, che per quest’anno dominerà il panorama del gusto.

Arancino ed Arancina: Il contorno della sfida

La sfida tra arancino e arancina era sì al centro dell’evento, ma non sono mancate sorprese e novità che hanno interessato il pubblico. L’affluenza non è mancata e le migliaia di visitatori hanno visto da vicino le migliori selezioni di abbigliamento ed handmade, tutto made in Italy nello specifico Made in Sicily, Palermo si è fatta portavoce delle bellezze dell’intera Regione, onorando ogni singolo prodotto. Le esposizioni sono state moltissime dai decori creati con maestria dai più grandi maestri artigiani, alle produzioni indipendenti, abbigliamento e tessile fatto a mano, illustrazioni artistiche e molto altro. A fare da contorno a questa esplosione di prodotti le performance dei migliori artisti del luogo, che hanno allietato le giornate con la loro musica e spettacoli indimenticabili.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *