Carnevale di Acireale: weekend conclusivo

Carnevale di Acireale: weekend conclusivo

Che il carnevale di Acireale sia “il più bello di Sicilia” per definizione è innegabile ma oserei dire che da qualche anno merita un appellativo in più. Sono lontani ormai gli anni delle manifestazioni disturbate dai mattarelli, dai getti d’acqua inconsulti, dagli scherzi pesanti. Il Carnevale di Acireale oggi sfoggia uno spettacolo impareggiabile nella sua eleganza e composta allegria.

Sì perché la gente che vi partecipa è parte integrante dello spettacolo. Cosa sarebbe il carnevale senza il sorriso di chi ti circonda? le piccole danze improvvisate al suon di musica che aleggia nell’aria, senza gli applausi alla fine dell’esibizione dei carri! Soprattutto senza la lotta all’ultimo coriandolo e all’ultima stella filante.

Non riesco ad immaginare un Carnevale così. Niente a che vedere con il carnevale di Viareggio che, nonostante l’imponenza e la bellezza dei carri, lascia la gente ben lontana dalla sfilata. Questo perché, seduta in tribuna, diviene spettatrice e non attrice dello spettacolo che si sta svolgendo. Andare ad Acireale dunque, nelle giornate carnascialesche è la garanzia per vivere dei momenti di buonumore. Non importa se da casa vi portate dietro il sorriso e la spensieratezza perché sarà tutto ciò che vi circonda a farveli tornare.

I carri

Ma il carnevale di Acireale non è solo allegria, dietro tutto questo c’è la perizia dei mastri carristi. Coloro che hanno raccolto l’esperienza tramandata da anni dei loro predecessori per creare maschere eleganti e perfette, caricature somiglianti e ironiche il tutto inserito in perfetti contesti.

I maestri carristi negli ultimi anni hanno trovato un’escamotage al fine di poter fare sfilare lungo le strette vie del centro storico di Acireale. Questo senza nulla togliere ai carri allegorici ma allo stesso tempo farli divenire grandiosi e sfavillanti così come desiderano e come merita la loro bravura.

Carnevale acireale carro 2022

Ecco allora far nascere “l’esibizione”, un momento durante il quale il carro allegorico, giunto in uno slargo che gli permette di ingrandirsi, si ferma. Qui in a trasformarsi con scene e personaggi che vengono fuori tra suoni e e luci.

E mentre la folla sorpresa e divertita assiste a questa esibizione, tra allegria, ironia e spettacolo gli autori dell’opera ci fanno riflettere. Con leggerezza, sulle tematiche del momento aggiungendo spunti di approfondimento e considerazioni.

La bravura dei maestri carristi quest’anno si è dimostrata in tutto il suo splendore con macchine che, di anno in anno, superano le precedenti.

La tecnica ormai non è affidata solo alla cartapesta ma al computer che ne organizza e armonizza i movimenti. Coinvolte anche le musiche, che rendono ogni esibizione uno scintillio di luci e colori e una dimostrazione di tecnica e bravura insuperabili.

Le macchine infiorate

Ma il Carnevale di Acireale ha ancora qualcosa in più che lo distingue dagli altri. Si parla ancora di tecnica, bellezza e raffinatezza il tutto concentrato nelle macchine infiorate. Piccoli carri allegorici nei quali il rivestimento è realizzato tutto con i fiori.

Ci ricordano i primi anni del novecento quando le macchine automobilistiche facevano il loro esordio nelle vie della città e per l’occasione del carnevale, venivano addobbate con qualche fiore.

Dall’epoca della belle epoque ne è passata di acqua sotto i ponti e a poco a poco queste macchine si sono trasformate regalandoci sempre la meraviglia di essere un tripudio di fiori organizzati a regola d’arte.

Purtroppo però le macchine infiorate non possono esibirsi per un periodo così lungo come quello che interessa la manifestazione di quest’anno. Questo perché i fiori appassiscono presto dunque, negli ultimi giorni, non avremo il piacere di poter osservare queste meraviglie.

Carnevale di Acireale ultimi giorni delle nuove date

Carnevale di Acireale carro dante

A causa della pandemia di covid che quest’anno è imperversata nel periodo invernale e delle restrizioni necessarie a tal proposito, il carnevale dell’anno 2022 si sta svolgendo nel periodo che va dal 21 aprile a giorno 8 maggio.

E’ inutile sottolineare quanto sia piacevole restare all’aperto con il clima mite di questo periodo. Con il lungo periodo di luce che ci invoglia a ritornare a casa un po’ più tardi.

Perciò il carnevale di quest’anno ha richiamato molta gente che è rimasta in città fino a tarda ora.

Carnevale di Acireale programma

Il carnevale di quest’anno vanta un ricco e variegato programma. Oltre ai carri allegorici e alle macchine infiorate offre vari spettacoli in piazza Duomo, sfilate di maschere e mostre.

A tale scopo è sempre consigliabile consultare il programma.

Da qualche anno è stata istituita la Fondazione del carnevale che si occupa dell’organizzazione della manifestazione e della sicurezza dei suoi partecipanti.

A tale scopo, nelle giornate del carnevale, vengono coinvolte le associazioni di volontari che operano nella sanità. Inoltre tutte le forze dell’ordine e la protezione civile , tutti uniti per assicurare ai partecipanti delle ore spensierate e sicure.

Carnevale di Acireale si paga

Infine dobbiamo ricordare che l’ingresso nel circuito del carnevale è a pagamento per i non residenti in città. Il costo è di cinque euro a persona.

Non ci resta, quindi, che goderci il resto della manifestazione ricordando di assicurare a noi e agli altri il giusto distanziamento. L’uso della mascherina che tanto ci ha accompagnato può essere ancora utile per vivere nel massimo della spensieratezza il carnevale acese 2022.

A proposito di Carnevale, conoscevate l’usanza dei Dominò?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.