Ryanair, le nuove rotte dall’aeroporto Capodichino di Napoli

Ryanair, le nuove rotte dall’aeroporto Capodichino di Napoli

Ryanair ha scelto di puntare forte su Napoli, proponendo un network composto da ben 57 rotte, delle quali ben 12 saranno delle novità assolute in vista della stagione estiva che sta per cominciare. Il catalogo di nuove destinazioni comprende mete classiche del turismo iberico, come Lanzarote e Fuerteventura, senza dimenticare Tallinn; ma anche un collegamento con Milano e uno sguardo rivolto a est, come dimostra la presenza di Zagabria in Croazia, di Tel Aviv in Israele, di Sofia in Bulgaria, di Praga in Repubblica Ceca e di Bucarest in Romania. A completare il quadro ci sono, infine, Londra e Agadir.

Novità per Capodichino

Gli aeromobili di base a Capodichino sono in tutto 5, per un totale di 530 voli alla settimana per un totale di 20 Paesi coinvolti. Dal punto di vista economico, l’investimento è di quelli che non lasciano indifferenti, visto che si parla di una cifra intorno ai 500 milioni di dollari, a beneficio di 150 posti di lavori indiretti. Ma è anche l’indotto a stupire in positivo, perché grazie a Ryanair all’aeroporto di Napoli ci saranno 3.300 posti di lavoro indiretti.

Un partner strategico per Napoli

Come ha fatto sapere il direttore commerciale di Ryanair Jason McGuinness, questo è il quinto anniversario della presenza della low cost irlandese a Napoli: un appuntamento importante, ma soprattutto un traguardo di prestigio, che vale la pena di celebrare con l’annuncio di un’espansione grazie a cui verrà favorito il turismo internazionale non solo di Napoli ma di tutta la Campania, come è lecito che sia dopo due anni a dir poco complicati. Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac, ha invece fatto notare come la compagnia britannica rappresenti un partner strategico con il quale lo scalo di Capodichino ha lavorato in modo costante e intenso. Lo scopo è stato quello di ricostruire, con gradualità ma al tempo stesso senza soluzione di continuità, un’offerta di voli in continuo aumento e destinata a integrare destinazioni sempre più interessanti e nuove.

Benzina nel motore del turismo della Campania

Anche in virtù delle tariffe convenienti previste, quindi, la Campania si può aspettare un flusso notevole di turisti in arrivo ben al di là del classico periodo di alta stagione che caratterizza il periodo estivo. Tutto ciò garantisce vantaggi sotto diversi punti di vista, perché sono molti i benefici che scaturiscono dalla destagionalizzazione dei flussi turistici. Come ha evidenziato lo stesso Barbieri, Ryanair ha tutte le carte in regola per poter essere considerato un fantastico volano di crescita per il territorio e in particolare per la sua economia. Non è un caso, quindi, che in casa Gesac si sia al lavoro per porre le basi utili a promuovere il traffico passeggeri, a partire dal 2024, anche per l’aeroporto di Salerno.

Dove parcheggiare all’aeroporto di Napoli

Per il momento resta Napoli il punto di riferimento per i turisti in partenza. E, a tal proposito, chi ha bisogno di prenotare un parcheggio aeroporto Capodichino può fare affidamento sul servizio proposto da Parkingo, che offre la possibilità di prenotare online così da risparmiare fino al 30% rispetto al prezzo di listino. Che si tratti di una sosta breve o lunga, la procedura da seguire è davvero semplice: tutto quel che si deve fare è specificare gli orari e le date di partenza e di ritorno, per poi indicare se si preferisce usufruire di un parcheggio scoperto o coperto. Volendo, è possibile richiedere anche dei servizi accessori, come il lavaggio della macchina o il car valet. A disposizione dei clienti c’è una navetta attiva, sia per l’andata che per il ritorno, 24 ore su 24. Inoltre, nel parcheggio è compresa la polizza assicurativa furto e incendio; tutta l’area di Parkingo è coperta da un sistema di videocamere a circuito chiuso, per vigilare 24 ore su 24 tutti i veicoli posteggiati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.