Rucola: come coltivarla e i suoi benefici

Rucola: come coltivarla e i suoi benefici

Continuiamo a parlare del nostro piccolo orto che lentamente sta nascendo sul balcone, magari in un angolo più nascosto oppure sotto una tenda per proteggere le nostre piantine dai raggi del Sole che, in Sicilia, in questo periodo, divengono sempre più cocenti.
Adesso proviamo a piantare la rucola, sempre se il suo aroma, decisamente particolare, è di vostro gradimento.
Ma perché piantare proprio la rucola? Quali sono i vantaggi di questa pianta sul balcone?  Alla queste domande possiamo rispondere subito: si pianta rucola perché la sua coltivazione è facilissima, ha un ciclo vitale veloce dunque cresce subito e inoltre, basta raccogliere alcune foglioline per arricchire le nostre pietanze, non occorre strappare tutta la piantina, un po’ come si fa con il basilico, la pianta continuerà a produrre foglie mentre noi daremo un tocco in più alle nostre insalate, agli antipasti e a tutti i cibi con i quali vogliamo regalare quel pizzico sfizioso che sorprende il nostro palato.
Bene,allora iniziamo a saperne di più.

rucola condimento

Rucola: caratteristiche generali

La rucola appartiene alla famiglia delle Brassicacee , caratterizzate da tipici fiori che presentano quattro petali.
Esistono due varietà di rucola: la selvatica e quella coltivata.
La prima, dal nome scientifico Diplotaxis erucoides,  ha un gusto molto forte, foglie piccole dai bordi frastagliati, difficile da trovare in commercio, qualche volte la troviamo ai bordi dei campi e questo ci fa capire la facilità con la quale cresce questa pianta. La seconda, Eruca sativa, dal gusto meno intenso, ha le foglie più grandi dai bordi meno frastagliati ed è la varietà che si trova in vendita dal fruttivendolo .
Quando spuntano i fiori possiamo avere conferma della tipologia di rucola che stiamo coltivando perché, nel caso della rucola selvatica i fiori sono gialli mentre in quella da coltivazione sono bianchi.
Inoltre, la rucola coltivata è una pianta annuale, cioè compie il suo ciclo vitale nell’arco di una stagione, mentre le selvatica è una pianta perenne cioè ha un ciclo vitale che dura più di un anno.
Ma cos’è il ciclo vitale di una pianta?
E l’arco di tempo che intercorre tra la semina e la produzione di semi da parte di una pianta, dunque il tempo che passa da quando i semi sono stati messi a dimora a quando la pianta, dopo essere nata, cresciuta, ha prodotto i fiori, i frutti e alla fine questi hanno dato i semi.
I frutti, in entrambi i casi, prendono il nome di siliqua,sono composti da due valve unite che, maturando, seccano e si separano liberando tanti piccoli semi.

donna mangia rucola

Rucola: la semina

Il periodo migliore per la semina della rucola va da marzo a settembre, nelle zone più calde arriva fino ad ottobre- novembre, i semi devono essere posti a 1-2 cm di profondità e a 2-5 cm di distanza ma, sono così piccoli che è difficile mantenere questi intervalli o controllarne il numero esatto perciò aspettiamo che crescano le piantine e togliamo quelle in eccesso, magari piantandole altrove, cercando di lasciare quelle che ci sembrano più robuste.
Inizialmente sarà più utile bagnare la terra con uno spruzzino, i semi sono così minuscoli che l’acqua potrebbe farli marcire rapidamente ma vedremo che presto germoglieranno e la nostra coltivazione inizierà a produrre le tanto sospirate foglioline.

Rucola: coltivazione e raccolta

La rucola ha bisogno di essere maggiormente irrigata prima che nascano le piantine, l’acqua deve essere sempre poca ma non si deve lasciare il terreno troppo asciutto, dunque, in questo periodo occorre più cura.
Invece, quando le piantine saranno nate, le irrigazioni potranno essere meno frequenti.
Quando la pianta avrà raggiunto l’altezza di circa 10 cm si può iniziare la raccolta ma questa indicazione è relativa, tagliamo le foglie in modo che non siano troppo vecchie altrimenti diverranno coriacee e dal sapore troppo intenso, la pianta le rinnoverà in poco tempo.
Quando, invecchiando, la piantina inizierà a produrre i fiori, le foglie diventeranno scarse e non avranno il gusto di prima, a questo punto lasciamo che si formino i semi per iniziare la prossima coltivazione.

Benefici della rucolarucola benefici

La rucola è ricca di molte proprietà benefiche per la nostra salute, contiene una cospicua quantità di acqua, vitamine, tra cui la K ma soprattutto la vitamina C, dunque aiuta a rendere efficiente il nostro sistema immunitario.
Inoltre è depurativa e antinfiammatoria grazie alla buona quantità di flavonoidi che contiene.
La rucola ci aiuta anche a digerire, ha effetti drenanti e la buona quantità di fibre che contiene regola in nostro intestino.
A questo punto non mi resta che augurarvi buon lavoro e a presto con il nostro orto sul balcone!
E se volete leggere gli altri appuntamenti dedicati al cibo e al benessere, vi consigliamo di leggere i nostri articoli dedicati al basilico e alle mandorle!

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.