Risultati elezioni regionali Sicilia: vince Schifani

Assessori Sicilia

Tempo di cambiamenti, tempo di elezioni. Nell’Italia in cui torna a governare il centrodestra di Giorgia Meloni e in cui moltissimi, com’era prevedibile, sono stati gli astenuti, la Sicilia registra un discreto afflusso alle urne. Sull’Isola ha votato il 48,62% degli aventi diritto, ovvero 2.249.870 su 4.627.146 elettori: merito, secondo molti, della coincidenza con le elezioni dell’isola, che hanno fatto registrare un dato non in linea con il resto del Sud Italia (in Campania e in Calabria l’astensionismo ha dilagato). Per quanto riguarda i risultati delle elezioni regionali in Sicilia vince Schifani, almeno in base alle proiezioni della Consorzio Opinio Italia per la Rai. Con una copertura del campione del 58%, Schifani ha raccolto (sulla base dei dati quasi definitivi di cui disponiamo al momento della redazione dell’articolo) 247.586 voti, pari al 39.9%. La coalizione di centrodestra si attesta intorno al 48,7%, esprimendo una preferenza netta e simile a quella ottenuta sul piano nazionale.

Secondo posto per l’autonomista Cateno de Luca, che si attesta al 25.1%. Due candidati seguono a distanze similari: 17.6% per la candidata del centrosinistra Caterina Chinnici, 16.6% per Nuccio Di Paola (M5s). Ultimi due candidati Arnao col 2.1% e 0.50% per Eliana Esposito.

Risultati elezioni regionali Sicilia, Schifani: “Vittoria del centrodestra”

Schifani visibilmente soddisfatto quello che ha parlato dall’Hotel delle Palme di Palermo insieme ai rappresentanti dei principali partiti della coalizione. “Questa vittoria è una vittoria di tutto il centrodestra. Anche i partiti regionali raggiungeranno la soglia del 5% e contribuiranno a sostenere il mio governo, e di questo ne sono particolarmente felice: ci sarà una maggioranza abbastanza qualificata e non leggera come qualcuno adombrava”.

Elezioni regionali sicilia schifani

Riguardo alla nascita del governo, Schifani ha chiesto “di aver un pizzico di pazienza perché ci vorrà qualche settimana per rodare il governo. Mi confronterò con tutti ma non accetterò mai mediazioni al ribasso: non fa parte della mia storia. Con l’opposizione ho sempre avuto confronti pacati e aperti e ora le opposizioni troveranno in me una persona che si confronterà sempre e che non chiuderà mai le porte né politicamente né materialmente.”

E per quanto riguarda il Piano nazionale di ripresa e resilienza c’è “grande interesse. Qualcuno ha paventato infiltrazioni con un governo di centrodestra. Ma questo non accadrà perché istituirò una conferenza di servizi, un comitato ristrettissimo di ex magistrati ed ex componenti di forze dell’ordine che monitori l’attuazione del Pnrr”.

L’obiettivo è anche sincerarsi dell’efficienza alla macchina burocratica: “Vediamo quanti progetti finanziati sono effettivamente partiti”. Ulteriori punti citati sono il carovita energetico e i termovalorizzatori (“Bruciare i rifiuti serve a produrre energia. Io sono per la difesa dell’ambiente ma la Sicilia deve essere pulita”), ma anche le infrastrutture: stato delle state e delle autostrade, ma anche la mai risolta questione del Ponte sullo Stretto.

Chinnici: “Auguri a Schifani e alla mia Sicilia”

Caterina Chinnici


Pronte gli auguri della leader della coalizione di centrosinistra , che si è congratulata con “Renato Schifani per la chiara vittoria”. La Chinnici ha poi continuato: “gli auguro buon lavoro. Dopo la rottura del patto delle primarie ho mantenuto la mia disponibilità non voltando le spalle agli elettori ed è stata una scelta di coscienza che confermo, ma sicuramente, leggendo oggi i numeri, non può che confermarsi anche il grande dispiacere per l’impatto che il venir meno del campo largo ha avuto su queste elezioni regionali, fino a quel momento una partita aperta e da quel momento in poi, invece, una salita molto ripida: io questa sfida l’ho affrontata con coraggio e determinazione, pur sapendo che sarebbe stata molto più difficile. Ringrazio i tanti siciliani che con il loro voto hanno mostrato di credere in me. Ringrazio anche la coalizione e le persone che mi hanno dato sostegno in questo percorso”.

De Luca: “I siciliani non hanno vinto”

“Io ho perso! Ma non credo che i siciliani abbiamo vinto”. Così Cateno De Luca, candidato alla presidenza della Regione Siciliana in un post diffuso attraverso la sua pagina Facebook, sulla quale a partire dalle 19 ha trasmesso una lunga diretta dalla piazza di Fiumedinisi (Messina) , nel corso della quale ha assicurato di non volere avere “nulla a che fare” con Renato Schifani e ha commentato il risultato ammettendo di avere sperato in una “reazione di popolo che non c’è stata”.

De Luca
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *