Mariglianese- Catania 1-2, vittoria e nuova maglia

Mariglianese Catania 1 2

Mariglianese- Catania 1-2 segna ancora una vittoria per i rossazzurri, ancora 3 punti. Una vittoria meno roboante della goleada inflitta al Castrovillari qualche giorno fa, ma sempre valida ai fini della classifica, che il Catania guida ancora imbattuto. Una vittoria che assume un valore ancora più importante perché, per quanto giunta in maniera più sofferta, permette al Catania di staccare in classifica il Lamezia Terme, che finora aveva viaggiato appaiato agli etnei in cima alla classifica. I lamentini hanno infatti perso con un solo gol di scarto in casa, venendo battuti dal Santa Maria del Cilento. Adesso la classifica permette ai rossazzurri di sorridere e di provare la fuga, dopo appena sei giornate.

Mariglianese Catania
La vittoria nella grafica della pagina facebook del Catania SSD

 

Mariglianese – Catania 1-2 il tabellino

Marcatori: Vitale (CAT) al 42′ – Mendigutxia (MAR) al 46′ – De Luca (CAT) al 56′ su rig.

Mariglianese (4-4-2) Lesta; Giordano (dal 77′ Esposito), Ciaravolo, Tosolini, Petruccelli; Monteleone, Massaro, Palumbo, Maydana (dal’83’ Reymond); Costa, Mendigutxia (dal 54′ Di Dato). In panchina: Emanuele, Umberto, Tiberio, Reymond, Esposito, Aruta, Di Dato, Ferraro, Fiorillo. Allenatore: Senigagliesi

Mariglianese Catania

CATANIA (4-3-3): Bethers; Rapisarda, Lorenzini, Somma, Castellini; Rizzo, Lodi (dal 53′ De Luca), Vitale; Forchignone (dal 77′ Boccia), Sarao, Sarno (dal 62′ Bani). In panchina: Groaz, Bollati, Boccia, Ferrara, Bani, Buffa, Lubishtani, Giovinco, De Luca
Allenatore: Ferraro

Arbitro: Sig.ra Gasparotti di Rovereto

Assistenti: Boato di Padova e Roncari di Vicenza

Ammoniti: Bethers (CAT) – Rapisarda (CAT) – Somma (CAT) – Forchignone (CAT) – Ciaravolo (MAR) – Petrucelli (MAR)

Espulsi

Recupero: 1′ – 4′

Mariglianese – Catania 1-2, l’intervista a mister Ferrero

La gara con la Mariglianese rischiava di essere complicata anche il numero dei giocatori ai quali mister Ferraro doveva rinunciare. Oltre a Gianluca Litteri e Gennaro Scognamiglio, convalescenti, erano indisponibili:
– Marco Palermo, a seguito di un trauma contusivo in allenamento;
– Alessandro Russotto, febbricitante;
– Simone Pino, alle prese con problemi intestinali;
– Andrea Russotto, Giorgio Chinnici e Orazio Di Grazia, recuperati dopo i rispettivi infortuni ma ancora in fase di riatletizzazione;
– Marco Chiarella, per infortunio muscolare;
– Jefferson Andrade Siqueira, per ragioni disciplinari.

Tanto che prima della partita il mister si era così espresso, sempre difendendo la società e il suo operato sul mercato. «La Mariglianese è una squadra giovane ma molto aggressiva, i ritmi della gara saranno alti. Rispetto all’ultima partita siamo nelle stesse condizioni, abbiamo una rosa ampia e questo ci permette di attendere il rientro dei calciatori reduci da infortunio concedendo qualche giorno in più per il recupero, in modo da non rischiare. La società ci consente di lavorare al meglio e di affrontare le trasferte nel modo migliore.»

Parole che poi hanno dato ragione al mister, che ha potuto esprimere la sua soddisfazione al termine della gara. «Faccio i complimenti ai ragazzi per la partita di oggi. Abbiamo reagito dopo il pareggio e quello che ci è mancato oggi secondo me è la cattiveria sottoporta. Siamo stati lenti nel giro palla ma siamo stati intensi fino alla fine. Complimenti anche al nostro pubblico che ci ha sostenuto fino alla fine.» E a chi ha provato ad aggiungere una nota polemica, Ferrero ha così replicato. «Assenza Jefferson per motivi disciplinari? Le regole vanno rispettate e nessuno di noi si può permettere di rompere questo giocattolo».

Nuova maglia Catania, il comunicato stampa

Mariglianese – Catania è stata anche l’occasione per i rossazzurri di scendere in campo con la nuova maglia. A nostro avviso, questa maglia non ha niente da invidiare a moltissimi altri prodotti di mercati ben più famosi. Perfetta nella sua cromia, innovativa ma legata al territorio, ha riscosso subito l’apprezzamento degli esperti di settore e dei tifosi. Nel comunicato stampa di presentazione del Catania SSD si legge:

“Siamo figli del vulcano, con la lava nelle vene”

«Il Catania celebra la grandiosità dell’Etna, “Patrimonio dell’umanità” e più alto vulcano attivo della placca euroasiatica.

Nuova maglia Catania
La nuova maglia del Catania SSD

Come ricordano i tifosi rossazzurri, noi siamo “figli del vulcano, con la lava nelle vene”: così questa divisa da gioco è anche fuoco, perché riscalda l’ambizione ed esprime ardore agonistico attraverso i colori e le traiettorie della colata rossa, idealmente “catturata” sul tessuto mentre scorre sulla pietra che caratterizza il nostro paesaggio.

Indossando questa maglia, frutto dell’intuizione di Erreà Sport, ci auguriamo di poter toccare le corde dell’anima proprio come fa l’Etna di notte, regalando al mondo lo spettacolo di un’eruzione che desta stupore, ammirazione e, non ultimo, un sentimento di rispetto per la Natura.

Siamo Etnamorati, innamorati del nostro landmark, orgogliosi della sua sublime potenza e profondamente legati alle nostre radici.»


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *