La storia: “Chiesa della Speranza” a Catania

0
166
Chiesa della Speranza
- Pubblicità -

NOTIZIE UTILI SULLA CHIESA DELLA SPERANZA

E’ bene che tu sappia che la Chiesa della Speranza è conosciuta anche col nome di Santa Maria della Speranza, notizia che ti potrebbe venir utile nel momento in cui vuoi andarla a cercare, anche se non direttamente sul posto, tenendo conto che ti verrà spiegato passo per passo il perchè di questa puntualizzazione.
Fu resa sacra, ufficialmente nel 1763 dal Monsignor Salvatore Ventimiglia, vescovo di Catania di allora e nasceva, seguendo le documentazioni dell’epoca, sulla collinetta che dominava quel che, oggi è la Piazza Stesicoro che, a quel tempo scorgeva fuori le mure cittadine, vicino la Porta di Aci.

DOVE SI ESTENDEVA ALL’EPOCA LA CHIESA DELLA SPERANZA

Laberinto dei Biscari catania
All’epoca la Chiesa della Speranza si estendeva fino al Vico delle Fosse, una zona ricca di terreni incolti che si spingeva fino al Laberinto dei Biscari, per poi, in seguito diventare Giardino Bellini, considerando che il convento, in più era corredato di vaste foreste conifere.

VARI DOMINI DELLA CHIESA DELLA SPERANZA

Devi sapere che nel 1622 l’intera superficie, ben delineata nel precedente paragrafo, fu presa in possesso dai Frati Cappuccini, come questi stessi pur fecero con la Chiesa di Santa Maria della Speranza e con l’incluso luogo in cui, solitamente venivano ricoverate e accolte le persone bisognose, tenendo conto che il tutto, a quell’epoca fu lasciato dai Benedettini che, nel contempo si erano spostati all’interno di un fastoso monastero che, collocandosi sulla collina di Montevergine, ai tempi nostri diventerà sede dell’Università di Catania.

ESISTENZA DELLA CHIESA DELLA SPERANZA

E’ importante che ti si puntualizzi che la Chiesa della Speranza ebbe una vita abbastanza breve, infatti nel 1866, dopo l’abolizione degli ordini religiosi, pretesa dal nuovo governo sabauto, entrato in carica, i cappuccini furono costretti a lasciare il convento che, subito dopo fu utilizzato come caserma, tanto che la Chiesa, perdendo a mano a mano, sempre più la sua dignità religiosa, nel 1921 venne distrutta del tutto da un incendio.

DEMOLIZIONE DEL COMPLESSO DEI CAPPUCCINI E NASCITA DEL PALAZZO DELLA BORSA

La storia- Chiesa della Speranza a Catania

 

Purtroppo puoi sapere tutto quel che riguarda l’argomentato complesso dei Cappuccini ma non vederlo com’è attualmente, ecco il motivo della precisazione iniziale a te fatta, perchè già nel 1927, dopo l’incendio scritto prima, fu smantellato per dar vita all’attuale Palazzo della Borsa ideato dall’architetto Vincenzo Patané che, con molto impegno e sacrifici, visti pure i lavori da dover attuare per render piana la collina, al fine di gettare le corrette fondamenta, nel 1933 portò a compimento l’intera opera che, così fu inaugurata.

Questo per chiarirti che, il più delle volte pezzi della storia diventano solo memoria, dando posto a strutture amministrative dello Stato, com’è pure avvenuto con quel che, oggi ti abbiamo voluto far assaporare, tenendo conto dell’arte e architettura catanese.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here