Covid Sicilia: tornano a salire i casi, si prepara la terza dose

Covid Sicilia: tornano a salire i casi, si prepara la terza dose

Nella Sicilia che si appresta a vivere l’autunno e l’inverno sperando di non andare incontro a lockdown c’è ancora lo spauracchio del Covid. Con una curva di numeri che è tornata leggermente a crescere per quanto riguarda i ricoveri, dopo diversi giorni in calo. Nulla di preoccupante ancora, ma i dati emersi bollettino covid del 19 ottobre diffuso dal ministero della Salute mostrano come in Sicilia nelle ultime 24 ore sono infatti stati registrati 264 nuovi contagi (stabili rispetto ai 260 di ieri ma stavolta è stato processato il doppio dei tamponi). In area medica sono ricoverate 255 persone (ieri 254) mentre altre 48 sono in terapia intensiva (con 6 nuovi ingressi) mentre ieri erano 43. I morti sono stati 13 e le vittime siciliane del virus sono arrivate a 6.955. I tamponi processati sono stati 19.282 contro i 10.960 di ieri con il tasso di positività che passa dal 2,37% di ieri al 1,36% di oggi. La provincia che registra i maggiori incrementi è proprio quella di Catania. 
Coronavirus Sicilia vaccini

Palermo: casi complessivi dall’inizio della pandemia 84.229 (14 nuovi casi)
Catania: 76.673 (118)
Messina: 34.571 (38)
Siracusa: 23.955 (34)
Ragusa: 19.893 (5)
Trapani: 19.877 (16)
Caltanissetta: 17.923 (10)
Agrigento: 17.472 (12)
Enna: 9.345 (17)
Anche il profilo ufficiale della Regione Siciliana ha dedicato un tweet alla situazione.

La situazione Covid in Italia

Coronavirus mascherina
Sono 2.697 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.597. Sono invece 70 le vittime in un giorno (ieri 44). Anche se nel totale sono conteggiate alcuni decessi avvenuti in periodi precedenti.
Nuovo record di tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia: sono 662mila secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 219.878. Il tasso di positività è allo 0,4%, in calo rispetto allo 0,7% di ieri.
Sono 355 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 3 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 27. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.423, rispetto a ieri sono 5 in meno.

Al via la terza vaccinazione per gli over 60

La Sicilia si prepara inoltre a dare il via alla terza ondata di somministrazioni vaccinali. Prima gli ultraottantenni e i fragili, poi i medici. Ora si apre alle prenotazioni anche per gli over 60, ma con una chiara condizione: che siano trascorsi almeno sei mesi dalla seconda dose.
La campagna vaccinale tocca, dunque, un nuovo step, mentre la Sicilia lentamente recupera il terreno perduto sul numero dei vaccinati. Non a caso l’Isola, probabilmente trascinata dall’effetto green pass, è ora al primo posto fra le regioni in Italia per somministrazioni di prima dose, davanti alla Campania e alla Lombardia.
Il boom è stato registrato la scorsa settimana, da lunedì a venerdì, quando in Sicilia sono state circa 45 mila le prime dosi somministrate, diecimila in più rispetto alla scorsa settimana.

Terza dose in Sicilia, come fare la prenotazione

vaccino anticovid 19
Per effettuare la prenotazione per la terza dose basta cliccare sull’immagine dedicata, attraverso l’apposita piattaforma della Regione o direttamente su quella della Struttura commissariale nazionale gestita da Poste Italiane.
Ma non è l’unico modo per fare la prenotazione: si può anche ricorrere al telefono chiamando il numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Per farlo basta indicare il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria e quello del telefono cellulare, indispensabile per la conferma dell’appuntamento.
Sulla sicurezza della terza dose, intanto, i dati contenuti nel nono Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid-19 parlano chiaro: solo una segnalazione di sospetta reazione avversa è stata effettuata all’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) a partire da settembre, a fronte di circa 46.000 dosi somministrate.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.