Coronavirus Sicilia: vaccinazioni per i maturandi

  Sono numeri che fanno sorridere, almeno per adesso. Numeri in discesa e che segnano solo 375 nuovi positivi al Covid in Sicilia nelle ultime 24 ore su 20.628 tamponi tra rapidi e molecolari analizzati. È quanto emerge dal bollettino giornaliero emesso dal Dipartimento nazionale di Protezione Civile. Sale così a 224.017 il numero totale…

sicilia rientro scuola

 
Sono numeri che fanno sorridere, almeno per adesso. Numeri in discesa e che segnano solo 375 nuovi positivi al Covid in Sicilia nelle ultime 24 ore su 20.628 tamponi tra rapidi e molecolari analizzati. È quanto emerge dal bollettino giornaliero emesso dal Dipartimento nazionale di Protezione Civile. Sale così a 224.017 il numero totale dei positivi dall’inizio dell’emergenza, mentre gli attuali positivi sull’isola sono 11.715 (889 in meno rispetto a ieri). Di questi sono 553 i ricoverati con sintomi e 86 le persone in terapia intensiva (2 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore), mentre i restanti 11.076 sono in isolamento domiciliare. Nelle ultime 24 ore si registrano 1.244 persone dimesse o guarite (206.524 dall’inizio dell’emergenza) ma purtroppo si segnalano altri 20 decessi (5.778 in totale).
I 375 nuovi positivi in Sicilia sono così suddivisi nelle 9 province: Palermo 70, Catania 162, Messina 33, Siracusa 24, Trapani 18, Ragusa 21, Agrigento 23, Caltanissetta 8 ed Enna 16.
Sicilia coronavirus vaccini

Coronavirus Sicilia: Scordia zona rossa

Fra le poche notizie negative al momento, l’istituzione della “zona rossa” a Scordia, in provincia di Catania. Lo ha disposto il presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito della relazione dell’Asp territoriale e sentito il sindaco, con un’ordinanza che avrà efficacia da venerdì 28 maggio fino a giovedì 3 giugno. Troppo alto il numero dei contagi e così le autorità hanno deciso di prendere il provvedimento restrittivo. Già nei giorni scorsi, a causa di diversi contagi tra il personale scolastico e gli studenti, erano stati chiusi alcuni plessi. Nell’ambito della stessa ordinanza si proroga fino al 3 giugno la zona rossa a Gagliano Castelferrato, in provincia di Enna.

Coronavirus Sicilia: vaccini per i maturandi

Anche per la facilità di diffusione del virus, sempre temuta, nelle scuole si sta procedendo a un’ampia campagna vaccinale in vista degli esami di stato. Ieri c’è stata una febbrile attività negli hub di Catania, Acireale, Misterbianco, Caltagirone w Sant’Agata Li Battiati. Da oggi invece sarà possibile rivolgersi anche ai Pvt(Presidi vaccinali territoriali), se gli studenti saranno muniti di una certificazione della scuola.
Vaccini per maturandi
Si stanno presentando in tantissimi per ricevere il siero: l’apertura degli hub da oggi e per un mese ai maturandi è già un successo. A mezzogiorno all’ex mercato ortofrutticolo sono stati somministrati un centinaio di vaccini per questo target. Poche precise domande e tanta fretta di sentirsi al riparo, ci riferiscono i medici. Sicuri, determinati, desiderosi di riprendersi la propria vita”. Parole di Pino Liberti, commissario preposto per l’Area metropolitana di Catania all’emergenza Covid, rilasciate ieri in occasione dell’apertura delle vaccinazioni ai maturandi.
“C’è da imparare dai giovani, e non si tratta di incoscienza, al contrario, di ‘coscienza’ e di ‘conoscenza’, lucida volontà, fiducia nella medicina, miste all’ansia per l’esame che li attende a breve e all’impazienza per il post esame. Pronti a vivere l’estate nelle nostre spiagge o in altre località, forti della certificazione verde di immunizzazione. Un pass per la libertà ritrovata, che potrà dirsi piena e totale solo quando la stragrande maggioranza della popolazione si sarà vaccinata. L’economia aspetta di ripartire, contando anche sui più giovani, motore delle attività turistiche”. Precisa poi Liberti: “ai maturandi maggiorenni sarà somministrato un vaccino a vettore adenovirale. Per i minorenni è previsto un vaccino Rna“.
Campagna vaccinale

Oggi la curva epidemiologica non ci preoccupa e ci permette di guardare al futuro con maggiore serenità. I numeri delle somministrazioni registrate fino a oggi sono in linea con l’obiettivo che ci è stato assegnato. Grazie anche all’intervento più incisivo dei medici di medicina generale, che ringrazio, Catania si avvicina alle 11000 somministrazioni giornaliere. Le scorte in esaurimento già oggi sono state integrate di 20.000 nuove dosi Pfizer, in attesa delle 100.000 settimanali in arrivo il prossimo 2 giugno per tutta la Sicilia. Contagiamoci solo del buon esempio. Vaccinatevi” è l’invito finale del commissario.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *