Concorsi regione Sicilia, la metà si presenta

Concorsi regione Sicilia, la metà si presenta

Periodo di concorsi, un po’ in tutti gli ambiti. Così i precari della scuola aspettano, insieme alla già annunciata procedura selettiva per il TFA sostegno, anche notizie riguardanti il nuovo concorso straordinario. Per quanto riguarda invece la Regione Sicilia, l’obiettivo dichiarato è quello di rinforzare delle aree che per motivi di pensionamenti o altro ora appaiono sotto personale. Si è parlato quindi di “ricambio generazionale” per i concorsi della regione Sicilia.

Proprio in tal senso la regione ha fissato la data della prova scritta per gli ultimi due profili due profili di funzionari dei “sistemi informativi e tecnologie” e funzionario “tecnico per tutela del territorio e sviluppo rurale”. La data appunto sarà unica e sarà quella del 24 maggio. La location invece è quella di via Lanza di Scalea a Palermo, nell’area concorsuale allestita con tendostrutture.

Attualmente ci sono ancora moltissimi concorsi che devono concludersi. Oltre al 24 maggio, l’ultimo previsto in realtà, molti candidati stanno aspettando le loro date per sostenere i test in modalità digitale gestiti da Formez. Il 17 maggio ci sono quelli per i 22 funzionari amministrativi, il 18 invece i test per gli 8 funzionari avvocati. E ancora i 24 funzionari tecnici lo sosteranno il 19 maggio. Mentre il 20 maggio sessione unica per i 5 funzionari di controllo di gestione e 18 economico finanziari.

Concorsi regione Sicilia: solo la metà di presenta

concorsi aula vuota

C’è un dato però particolarmente curioso e interessante. C’è un detto tipico delle nostre parti che recita: “Oggi, domani un concorso”. Un modo di dire che esprime possibilità, l’eventualità che qualcosa di buono possa accadere e per la quale è bene prepararsi. Eppure in questo caso è stato proprio il concorso a essere “snobbato”. Dopo che si era chiusa la procedura della prova scritta per il reclutamento di 176 istruttori amministrativi contabili ai test si è presentata solo la metà dei candidati. Insomma, dei 47 mila candidati (un numero abnorme, certo, per soli 176 posti da destinare ai Centri per l’impiego) se ne sono presentati circa 25mila. Il 54,8 per cento dei candidati attesi, per la precisione.

Certo, ogni candidato avrà avuto le sue buone motivazioni per non farlo. Ma è un caso che ricorda quanto successo con i concorsi della scuola. In quel caso il problema fu la distanza temporale: dopo un concorso bandito nel 2020, molte preselettive sono state effettuate solo in questo periodo.

Zambuto: nuova stagione dei concorsi è agile e veloce

Ha invece espresso grande soddisfazione per la modalità di realizzazione l’assessore regionale alla Funzione pubblica, Marco Zambuto.

«La Regione Siciliana ha avviato la stagione dei concorsi, fermi da 30 anni, e lo ha fatto al passo con i tempi e secondo la nuova normativa, in modo agile e veloce. In questo primo ciclo di selezione, che ha riguardato gli istruttori amministrativi contabili per i Centri per l’impiego, tutto ha funzionato in modo lineare nelle tre sedi di esame, dove si sono svolte in tutto dieci sessioni di esame.»

«Da lunedì 9 maggio si andrà avanti con l’altro profilo della categoria C, gli operatori del mercato del lavoro. Dal 17 maggio invece con la selezione dei funzionari per il ricambio generazionale. Il governo regionale è molto fiducioso di portare a termine le procedure selettive nel più breve tempo possibile. Questo per rispondere con efficienza e tempestività al fabbisogno professionale degli uffici regionali.»

Concorsi regione Sicilia Palermo ricercatore

Ricercatore

Se invece il vostro sogno è diventare ricercatore in ambito medico, forse la vostra opportunità è alle porte. Parliamo della procedura di selezione, per titoli e colloquio, per la copertura di nove posti di ricercatore a tempo determinato di durata triennale e pieno, per vari settori concorsuali e Dipartimenti. (GU n.34 del 29-04-2022).

Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’Estero ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica.

Dove va spedita la domanda

La domanda dovrà essere inviata, da un indirizzo di PEC personale all’indirizzo pec@cert.unipa.it avente come oggetto: n. 9 posti di RTDA – codice concorso 2022RTDAPNR9 e citando il numero progressivo prodotto dall’applicativo nonché il Settore Concorsuale e il Settore Scientifico Disciplinare.

Per i soli cittadini stranieri l’invio della domanda e delle dichiarazioni di cui al presente articolo potrà essere effettuato con posta elettronica – e-mail. Inviare all’indirizzo mail-protocollo@unipa.it, previa sottoscrizione con firma digitale (art. 8 Legge 35/2012), avente per oggetto n. 9 posti di RTDA – codice concorso 2022RTDAPNR9. Citare il numero progressivo prodotto dall’applicativo nonché il Settore Concorsuale e il Settore Scientifico Disciplinare.

Contatta l’ente: Telefono: 091.23893626/93779 – e-mail: concorsi@unipa.it
www.unipa.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.