Comune di Randazzo: i 5 luoghi da visitare 

Comune di Randazzo: i 5 luoghi da visitare 

Hai voglia di trascorrere qualche giorno in totale tranquillità? Rilassarti tra meraviglie storiche e naturali, e ammirarne la loro bellezza? Allora ti presentiamo un luogo che fa proprio al caso tuo. Il Comune di Randazzo è un piccolo comune italiano, si trova in provincia Catania, Sicilia. Situato proprio ai piedi del vulcano attualmente più attivo d’Europa, l’Etna, questo paesino è pervaso di storia, arte e tradizione, perfetto per chi ha bisogno di rilassarsi facendo però qualcosa di interessante. Lasciate ora che vi illustri quelli che sono i luoghi che assolutamente non potete farvi scappare quando vi troverete a vistare questo splendido siciliano.


Tra i luoghi più amati tra i turisti (soprattutto in estate) abbiamo le Gole dell’Alcantara:

fiume Alcantara

un sito di ricchezza naturale e di forte importanza geologica; il letto del fiume è composto da una colata di lava, le acque gelide attraversano la Sicilia per ben 53 chilometri; la valle dell’Alcantara oltre che ad essere balneabile presenta anche delle zone picnic, ottimo per trascorrere delle giornate in totale relax.


Se siete amanti della storia dell’arte non potete farvi scappare l’occasione di visitare la basilica minore di Santa Maria Assunta: 

Basilica minore di Santa Maria Assunta 1

la costruzione ha luogo in epoca Sveva dopo di che, ha attraversato un periodo aragonese trasformandosi in un tempio dedicato alla venerazione per la “madonna del Pileri”subendo anche modifiche architettoniche tra cui i portali quattrocentisti attribuibili ad uno stile pisano; ancora subirà delle trasformazioni passando per un’epoca spagnola, poi borbonica ed infine contemporanea, giungendo fino a noi e rappresentando un grande esempio culturale in stile gotico-normanno.

via degli archi Randazzo 1


Voglia di una passeggiata in piena tranquillità? Perché non farlo tra mura che trasudano storia e tradizione: 

camminando per il paesino alle pendici dell’Etna, è possibile raggiungere la cosiddetta via degli archi, percorribile solo a piedi, che offre la possibilità di passeggiare passando sotto quattro archi a sesto acuto di epoca gotica, completamente in pietra lavica e con lastricato originale che hanno resistito al viaggio nel tempo per arrivare fino a noi. Alla fine della strada si immette in una vasta piazza dove sorge un altro luogo di spiccato interesse: la chiesa di San Nicoló.


Continuiamo con qualcosa di un po’ diverso: la casa della musica e della Liuteria medievale.


Sempre a cavallo tra arte e storia, vi si trova un vero e proprio museo che vi trasporterà in un’esperienza coinvolgente fatta letteralmente di musica , sarà possibile visitare gli ambienti risalenti a tempi addietro in cui sono custoditi più di cinquanta strumenti raccolti dall’epoca preistorica al medioevo, la cosa affascinante di questo museo è che non limita il visitatore al semplice osservare, ogni strumento infatti sarà reso protagonista dal proprio autore che ne darà una dimostrazione pratica e quindi sonora oltre che a spiegarne le origini, funzioni e particolarità.si attraversa quindi un vero e proprio viaggio lungo la linea temporale musicale, partendo da strumenti preistorici, fatti solo di oggetti naturali legni, ossa, pietre per poi passare a qualcosa di lievemente più elaborato, quali flauti o cicale ed anche a ai primi strumenti a corde, ad arco e via dicendo.


Infine, se si ha voglia di un’esperienza un po’ più insolita, il comune di Randazzo vi offre anche questa opzione :

avete la possibilità di prenotare una visita guidata che conduce alla scoperta dei vigneti della Donnafugata, ai piedi dell’Etna, che terminerà con una degustazione di vino direttamente dalle cantine siciliane.

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.