Come curare gli alberi di Natale veri

Come curare gli alberi di Natale veri: piccola guida perché decide di non usare la plastica. In questi giorni mi è capitato di parlare di plastica con un gruppo di persone: quanta plastica abbiamo in casa? Quanta plastica è possibile eliminare o sostituire con materiali naturali? E ovviamente viste le feste è spontaneo pensare all’albero:…

Come curare gli alberi di Natale veri

Come curare gli alberi di Natale veri: piccola guida perché decide di non usare la plastica.
In questi giorni mi è capitato di parlare di plastica con un gruppo di persone: quanta plastica abbiamo in casa? Quanta plastica è possibile eliminare o sostituire con materiali naturali?
E ovviamente viste le feste è spontaneo pensare all’albero: vero o di plastica? Vero naturalmente, solo che bisogna aver cura se no muore.
Vi spiego come curare l’albero e cosa farne dopo le feste.

Come curare gli alberi di Natale veri: cosa ci serve

  • tappettino
  • vaso capiente con acqua e terra
  • albero vero

Come curare gli alberi di Natale veri

curare gli alberi di Natale veri

  1. Comprare un albero in vivaio, non uno tagliato da chissà quanto tempo ed assicurarsi che gli aghi siano verdi ed attaccati al ramo
  2. In casa deve stare lontano da calore, ma in un punto soleggiato, un angolo va bene. La base deve essere tagliata dritta per evitare che l’albero non riesca ad assorbire l’acqua
  3. porre un tappettino sotto il vaso contenente la terra e l’acqua
  4. innaffiare l’albero per la prima volta con 4 litri di acqua minerale, successivamente continuare ad idratarlo per evitare che si secchi (alcuni consigliano di aggiungere qualche goccia di varechina all’acqua per farlo durare più a lungo, io so che funziona con i fiori recisi. Comunque occhio ad animali e bambini)
  5. se l’albero perde molti aghi vuol dire che si sta disidratando, raccoglieteli per evitare che animali e bambini troppo curiosi li scoprano

Come curare gli alberi di Natale veri: consigli

albero si natale
Dopo le feste si può valutare di trasformare l’albero in legna per camino oppure si può verificare se il comune svolge un’apposita raccolta. Lo si può infine riportare in natura o se volete provarci potete piantarlo in giardino.
Mentre l’albero vero è in casa attenzione agli incendi! Scintille del camino e lucine possono causare un bel problema. Non tenere le luci accese se non c’è nessuno in casa e staccare la spina dalla corrente quando s’innaffia l’albero ed evitare in ogni caso di sovraccaricare le spine di cavi elettrici.
Se avete scordato di innaffiare l’albero potete tagliarlo di circa 2,5 cm alla base e dargli molta acqua.
 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

Potrebbe interessarti anche…


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *