Site icon Intrattenimento, Sport, Notizie

Catania i pacchi della solidarietà: Pane, biscotti, pasta e verdura

I pacchi della solidarietà di Catania
In piena emergenza Coronavirus, diverse città stanno mostrando il loro lato migliore e hanno dato vita ad una vera e propria gara di solidarietà. Tra queste, Catania ha scelto un metodo originale, con numerosi prodotti di prima necessità appesi in strada.

Come è nata l’iniziativa Catania aiuta Catania

Catania aiuta Catania è una campagna di solidarietà lanciata dal sindaco della città etnea Salvo Pogliese e in collaborazione del Banco Alimentare. Quest’ultimo si è attivato insieme a diversi consiglieri comunali, assessori e al direttore della Protezione Civile per la consegna di pacchi solidali.
Diverse associazioni di volontariato si sono poi aggiunte ad un’iniziativa ad ampio respiro, tra le quali anche la Croce Rossa Italiana la Comunità di Sant’Egidio e la Caritas Diocesana. L’obiettivo di Pogliese e di coloro che hanno scelto di collaborare è quello di venire incontro ai cittadini e alle famiglie indigenti, con diversi prodotti essenziali appesi in strada o consegnati a domicilio.

Quali prodotti vengono consegnati nei pacchi della solidarietà

I pacchi della solidarietà di Catania comprendono una lunga serie di alimenti fondamentali per ogni nucleo familiare. Dal pane ai biscotti, dalla pasta alla verdura, passando per i cibi forniti, chi dimostra di non percepire alcun reddito o ammortizzatore sociale superiore ai 600 euro al mese può accedere ad una misura di assoluto rilievo. Il pacco spesa è così messo a disposizione di una vasta cerchia di cittadini e intende aiutarli ad affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus.

Pacchi della solidarietà: Chi può accedere?

La consegna di pacchi spesa contenenti generi alimentari di prima necessità viene effettuata a favore dei Cittadini residenti nel Comune di Catania in possesso dei seguenti requisiti:
  • percettori di qualunque tipo di reddito inferiore a €. 600,00 mensili;
  • percettori di Ammortizzatori Sociali, quali NASPI, ASDI E DIS-COLL inferiore a 600 euro mensili;
  • percettori di Cassa Integrazione in deroga, inferiore a 600 euro mensili;
  • percettori di RDC inferiore a 600 euro mensili;

La domanda/dichiarazione, pena la decadenza, deve essere redatta su apposito modello on line, qui sotto allegato, e presentato al seguente indirizzo: paccospesa@comune.catania.it corredata di valido documento di riconoscimento;
Si fa presente che le domande possono essere accolte fino ad esaurimento scorte.
Leggi e/o scarica gli allegati

Exit mobile version