Teatro Antico di Taormina


Il teatro antico di Taormina: come arrivarci

Taormina rappresenta una delle località maggiormente apprezzate fra quelle presenti in Sicilia, ebbene qualora vi capiti di visitare la regione Sicilia vi consiglio di recarvi in visita a Taormina. Questa località è particolarmente nota per il teatro Greco presente al suo interno il quale rappresenta il secondo teatro più grande presente in Sicilia dopo quello presente a Siracusa.
Taormina è inoltre particolarmente apprezzata in ragione del magnifico e magico panorama che si può godere nella suddetta località nella quale si ammirare il panorama offerto dal golfo di Schisò e dall’Etna il quale come ben noto rappresenta il vulcano attivo più grande di tutta l’Europa.
Al fine di poter raggiungere il teatro presente nella località di Taormina è necessario qualora voi atterriate all’aeroporto presente a Catania imboccare l’apposita autostrada in direzione Taormina.
Il teatro antico di Taormina è situato presso la via principale esattamente nel centro della località di Taormina. Per essere più precisi voi troverete il suddetto teatro presso la via del teatro greco al numero civico uno.
Qualora voi abbiate difficoltà nella ricerca del teatro antico non dovete preoccuparvi, ebbene vi sono numerose indicazioni e cartelli presenti nella località di Taormina appositamente previsti per i turisti ed i viaggiatori. Durante il viaggio verso il teatro antico voi avrete la possibilità di poter visitare numerosi negozi, locali e chiese che si trovano nel percorso per giungere al teatro antico
Il teatro antico di Taormina: la storia, i miti, le leggende
Nel corso degli anni sono stati compiuti numerosi studi archeologici sul teatro antico presente a Taormina, tali studi compiuti da esperti del settore archeologico hanno rilevato che con molta probabilità il suddetto teatro risale all’epoca di Gerone II meglio noto come il tiranno di Siracusa. Gli studiosi in questione sono giunti a tale conclusione in ragione del fatto che su numerosi gradini del teatro è presente un incisione che richiama il nominativo della moglie di Gerone II ovvero Filistide.
Per quanto concerne l’archittetura tale teatro presenta una conformazione che richiama il modello romano. In origine tale teatro presentava solo ed esclusivamente una costruzione in miniatura, in seguita quest’ultima fù estesa ed ampliata verso la metà del secondo secolo dopo cristo. Attualmente il teatro antico di Taormina presenta un diametro superiore ai cento metri. Gli studiosi hanno rilevato che per costruire tale immane meraviglia siano stati impiegati altri centomila metri cubici di roccia.
Un aspetto magico di tale teatro è rappresentato dalla storia che lo circonda, ebbene il suddetto teatro ha conosciuto nel corso del tempo sia momenti di gloria che di declino. Quest’ultimo infatti in seguito alla caduta dell’impero romano fù abbandonato a se stesso, quest’ultimo venne nuovamente riaperto in seguito ai numerosi lavori di restauro avvenuti nel lontano millenovecentocinquantacinque.
Il teatro di Taormina rappresenta un luogo spettacolare e magico nel quale voi avete la possibilità di immaginare cosa è effettivamente avvenuto nel suddetto luogo secoli prima.
In particolare voi potete immaginare gli spettacoli fra i gladiatori e le belve che sono avvenuti sulle gradinate del teatro. Ebbene originariamente il suddetto teatro veniva impiegato come arena nella quale i gladiatori potevano sfoggiare le proprie abilità alla ricerca della gloria eterna. Le gradinate oggi presenti nel teatro di Taormina originariamente non vi erano, al loro posto era presenta una sorta di corridoio il quale veniva impiegato dai gladiatori per l’ingresso nell’arena. Il suddetto corridoio rappresentava un luogo nel quale i gladiatori si potevano preparare fisicamente e mentalmente alla battagia che dovevano affrontare.
Il teatro di Taormina nel corso dei secoli fù inoltre impiegato come teatro, ebbene in quest’ultimo ebbero luogo numerose tragedie e commedie particolarmente famose fra le quali si possono citare ad esempio quelle di Sofocle o Euripide.
Il teatro antico di Taormina: la conformazione architettonica
Qualora voi siate appassionati di architettura non potete non visitare il teatro antico di Taormina il quale rappresenta un patrimonio di inestimabile bellezza nonché uno dei teatri più antichi fra quelli presenti non solo in Italia ma nell’intero mondo.
Per quanto concerne la struttura del suddetto teatro in primo luogo si può citare la scena la quale rappresenta il settore nel quale gli attori andavano in scena. Accanto a tale settore sono presenti degli parascaenia, i quali rappresentavano dei camerini nei quali gli attori si cambiavano prima del loro ingresso in scena.
Un’ulteriore settore del teatro antico di Taormina è rappresentato dall’orchestra nella quale venivano posizionati tutti gli strumenti musicali che dovevano essere utilizzati negli spettacoli.
Infine l’ultimo settore del teatro antico di Taormina è rappresentato dalla cavea ovvero dalle gradinate nelle quali il pubblico assisteva agli spettacoli.
A tal proposito una curiosità è rappresentata dal fatto che in origine il numero massimo di spettatori era di circa cinquemila persone, attualmente anche grazie ai lavori di restauro che sono stati eseguiti ve ne possono entrare circa diecimila.
Qualora voi vi troviate a visitare il teatro antico di Taormina avrete la possibilità di poter immaginare le persone che nei secoli precedenti hanno assistito agli spettacoli e dunque avrete la possibilità di poter vivere una esperienza magica ed indimenticabile nella quale potrete apprezzare la conformazione strutturale del teatro antico di Taormina nonché la storia, i miti e le leggende che circondano tale luogo magico.
In considerazione della sua storia e della magia che circonda il suddetto teatro quest’ultimo viene molto spesso impiegato come location nella realizzazioni di concerti, opere teatrali, balletti, cerimonie ed infine film e festival cinematografici.
All’interno del teatro antico di Taormina hanno avuto luogo infatti numerose rappresentazioni teatrali e musicali di artisti noti in tutto il mondo fra i quali si possono citare ad esempio Elton John, i Pooh e Sting.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.